Operazione “Corsa nostra”: scoperti gli interessi della mafia sull’ippodromo di Palermo

Giovedì, 13 Dicembre 2018 00:56 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il GIP del Tribunale di Palermo, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, ha disposto un provvedimento restrittivo - eseguito dai Carabinieri di Palermo - nei confronti di 9 indagati,

ritenuti a vario titolo responsabili di concorso esterno in associazione mafiosa, trasferimento fraudolento di valori aggravato in concorso e frode in competizioni sportive. L’attività d’indagine, denominata convenzionalmente “Corsa nostra”: costituisce l’approfondimento di alcuni elementi investigativi acquisiti nell’operazione “Talea” del dicembre 2017 e ha permesso di documentare come cosa nostra esercitasse un controllo sull’ippodromo di Palermo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.