Le strade madonite versano in pessime condizioni: denuncia del Comune di Isnello

Lunedì, 08 Ottobre 2018 20:09 Scritto da  Pubblicato in Isnello
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Comune di Isnello torna a denunciare le pessime condizioni in cui versano le strade provinciali madonite e lo fa affidandosi ad un comunicato postato sul profilo facebook dell’ente.

“Ancora una volta occorre lamentare le pessime condizioni in cui versano le nostre strade provinciali” si legge nel comunicato on line a firma del sindaco (Marcello Catanzaro n.d.a). “In particolare, stiamo segnalando alla direzione viabilità della città metropolitana di Palermo le condizioni di pericolo per omessa manutenzione in cui versa la S.p. 9 Collesano-Mongerrati. Chi percorre ogni giorno questa tratta sa perfettamente di cosa si sta parlando: sterpaglie ed erbacce invadono la carreggiata e i canali di scolo sono intasati da terreno di risulta. Con l’ avvento delle piogge la percorribilità di questa strada diventerà estremamente pericolosa. Dobbiamo risolvere questa situazione”.
Il tratto contestato  è quello che insiste tra Collesano e Mongerrati, ma la S.p. 9 versa in pessime condizioni praticamente in tutto il suo percorso. Già nel marzo del 2015  la suddetta strada era stata interessata da  una frana dovuta alla rottura delle tubature idriche che servono il comune di Gratteri, nei pressi di Mongerrati; ne era  scaturita una voragine circolare di consistenti dimensioni che aveva impedito nelle settimane a seguire,  il transito veicolare.
Risale invece al marzo di quest’anno il cedimento di un tratto, sempre nella S.p. 9, tra Campofelice di Roccella e Collesano a circa un chilometro da Villa Laura; in quell’ occasione le colpe vennero addebitate alle piogge intense. Da allora il tratto è stato chiuso al transito e gli  automobilisti ad oggi, sono ancora costretti ad una deviazione su un percorso secondario che ne allunga i tempi di percorrenza.
Eppure è da tanto ormai che società civile ed enti locali denunciano il degrado in cui versano le strade provinciali: risale al 17 marzo di sei anni fa, il deposito a Palazzo Comitini di una petizione corredata da 3.532 firme, ad opera del Comitato Ripristino S.p., in cui si chiedeva  all’allora amministrazione provinciale  guidata da Avanti, opere di intervento urgenti, appunto per ripristinare la corretta viabilità nelle Madonie. Iniziative analoghe a quelle del Comitato in questione, nato a Isnello, sarebbero state poi replicate qualche anno dopo a Collesano. Infatti nell’autunno dell’anno scorso proprio nella cittadina oggi amministrata da Meli, nasceva il Comitato S.p. 9 che  avrebbe dato vita una petizione online su change.org, rivolta in primis al Ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti dell’epoca, Graziano Delrio.
Numerose poi sono stati i passaggi consiliari nei due comuni  sull’argomento. Emblematica  a seguito dell’approvazione in delibera,  l’apposizione a Isnello delle  targhe nel gennaio 2013, riportanti la dicitura “Garantire la sicurezza delle strade è un dovere della Provincia Regionale di Palermo”.
Il tema della viabilità nelle Madonie è poi più volte arrivato nei tavoli dei massimi organi legislativi per mezzo di interrogazioni  e istanze di consiglieri provinciali e regionali, rimaste però sistematicamente disattese.
Francesco Fustaneo

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.