Collesano al voto: tre in corsa per la fascia di sindaco

Martedì, 15 Maggio 2018 12:47 Scritto da  Pubblicato in Collesano
Vota questo articolo
(0 Voti)
Tra passi indietro, conferme, novità e cambi di casacca, alla fine il quadro si è delineato in vista del termine di scadenza utile per la presentazione delle liste. Obiettivo: 10 giugno, giorno in cui le urne forniranno il responso, al netto dell’incognita astensionismo e voto nullo.
Tre i candidati, tre le liste a loro sostegno: Michele Iannello con la lista “Un’altra storia per Collesano”, Domenico Mastrolembo Ventura con la lista “Una democrazia partecipata” e Giovanni Battista Meli con la lista “Prima di tutto Collesano”.

Caso unico nella storia politica locale e non solo, Domenico Mastrolembo Ventura, funzionario regionale, smesse le vesti di commissario straordinario a seguito della sfiducia votata in consiglio comunale, lo scorso agosto, all’ex sindaco Angelo Di Gesaro, indossa ora quelle di candidato alla carica di primo cittadino tentando di capitalizzare la sua recente esperienza e la carta della novità. In lista, insieme a lui, tutti candidati alla loro prima esperienza politica. Tra i sostenitori del gruppo, Calogero Donato (tra i candidati, la moglie Alda Torna Imbene), già consigliere di maggioranza con Rosario Testaiuti sindaco (sindacatura che, a seguito di una sfiducia in consiglio nel 2010, terminò proprio con il mandato nelle mani di un commissario straordinario).

Giovanni Battista Meli, imprenditore, già sindaco dal 2010 al 2015, si è affacciato alla contesa per la carica in due precedenti tornate: nel 2005, contro l’allora sfidante Rosario Testaiuti e, nel 2015, con Angelo Di Gesaro (sostenuto da “Collesano cambia”, lo stesso gruppo che, infine, lo sfiduciò). Candidato per il centrodestra alle ultime regionali, Meli è sostenuto dal suo gruppo storico ampliato con alcuni pezzi di associazionismo. Della sua lista diversi i candidati alla loro prima esperienza accanto ad alcune conferme come i già candidati al consiglio, nella scorsa tornata, Daniele Carlino (poi eletto), Vincenzo Culotta (che mancò il risultato), Maria Bernadetta Bartolone (anche lei fuori dai banchi dell’opposizione), Maria D’Anna (in quota Nino Guzzio, dottore commercialista, oggi alleato di Meli ma in precedenza candidato alla carica di sindaco sia nella tornata del 2010 che del 2015) ed Elsa Ingrao, consigliere di maggioranza con Di Gesaro nel 2015 fino alla sfiducia dello scorso agosto e adesso quota rosa designata in giunta. A sostegno anche il suo ex vice, Calogero Panzarella, in un primo momento potenziale candidato al suo posto, e l’ex capogruppo uscente dell’opposizione, Stefania Iacuzzi.

Michele Iannello, dottore commercialista e già revisore dei conti sotto la sindacatura Meli, dal canto suo, è alla sua prima candidatura come sindaco, ma non nuovo alla politica attiva (fu consigliere negli anni a cavallo dei Novanta e dei primi del Duemila).Nome inizialmente avanzato dal gruppo “Collesano cambia” (di cui, a sostegno, tra gli altri uscenti, l’ex presidente del consiglio, Giuseppe (Pino) Sapienza, e l’ex capogruppo di maggioranza, Mariarita Cirrito), la coalizione a supporto è formata oggi dal gruppo citato (in realtà da una sua parte a seguito di una rottura con lo stesso Iannello) e da quanti, da tempo, avevano già intavolato con il candidato sindaco un dialogo per un possibile progetto politico da mettere in campo però solo fra cinque anni. In lista nomi nuovi, anch’essi alla loro prima consiliatura e candidati, invece, che confermano la loro corsa: tra questi, il già vicesindaco di Di Gesaro, Angelo Gargano (probabile vice di Iannello); quindi la sua ex collega di giunta e consigliere, Maria Domenica Misita, e Domenica Cilluffo, consigliere di opposizione con Meli nel 2015 fino allo scioglimento del consiglio comunale per via della sfiducia votata. Con la candidatura del fratello Giuseppe Nicchitta, Iannello registra anche il sostegno dell’ex capogruppo di maggioranza sotto la sindacatura di Meli, Giacinta.

Una competizione che, in realtà, avrebbe dovuto essere una corsa a quattro, fino alla nota comunicata via Facebook da parte di Vincenzo Sabatino (“Nuova proposta per Collesano”), avvocato di origini collesanesi, radicato a Roma ma adesso in procinto di trasferirsi nel paese natale. Con questa nota, dichiarando l’assenza delle condizioni per poter portare avanti il progetto immaginato per il paese madonita, ha manifestato la sua volontà di ritirarsi, pur precisando di voler continuare a spendersi per il paese «anche fuori dal Municipio». A sostenerlo ci sarebbero stati, tra gli altri, l’ex sindaco, Rosario (Nino) Rotondi, l’ex vice di Testaiuti, Giuseppe Peri, e Maria Candida Cascio, già consigliere di opposizione uscente e, per un certo periodo, tra le papabili per la corsa alla carica di sindaco (si sarebbe trattata della prima volta, nella politica locale, per una quota rosa).

Sullo sfondo l’attesa pronuncia di merito sul ricorso presentato da Di Gesaro contro la mozione di sfiducia e il dato, che si rinnova, della parcellizzazione del voto e delle candidature. Il sindaco che uscirà vittorioso dalle urne sarà ancora una volta espressione di un terzo dell’elettorato su circa 2.000 votanti.

Antonino Cicero
@AntoninoCicero1

 

Ecco i candidati nelle tre liste:

 

“Un’altra storia per Collesano – Michele Iannello sindaco”

Antonino Cilluffo

Domenica Cilluffo

Antonella Cuccia

Teresa Cuccia

Antonella Ficcaglia

Angelo Fullone

Angelo Gargano

Maria Concetta Genchi

Renato La Russa

Maria Domenica Misita

Giuseppe Nicchitta

Pasqualino (Felice) Turrisi

 

Assessori designati:

Francesco Campagna

Angelo Gargano

Il candidato sindaco indicherà in seguito la quota rosa

 

***

“Una democrazia partecipata – Domenico Mastrolembo Ventura sindaco”

Angelo Barbera

Maria Rosa Cirrito

Giuseppe Condello

Maria Dispenza

Giuseppe Filippone

Santina Grisanti

Filuppo Gullo

Antonino Lo Nero

Katia Maranto

Domenico Mastrolembo Ventura

Salvatore Tambuzzo

Gesualda (Alda) Torna Imbene

 

Assessori designati:

Santina Grisanti

 Il candidato sindaco indicherà in seguito gli altri due nominativi

 

***

“Prima di tutto Collesano – Meli sindaco”

Maria Bernadetta Bartolone

Daniele Carlino

Tiziana Cascio

Giuseppe Colombo

Giuseppina (Pina) Cucco

Vincenzo Culotta

Maria D’Anna

Mariano Ferrarello

Giuseppe (Peppe) Guzzio

Elsa Ingrao

Mario Macaluso

Serena Noce

 

Assessori designati:

Mariano Ferrarello (vicesindaco)

Elsa Ingrao

Il candidato sindaco indicherà in seguito il terzo nominativo

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.