Truffa dello specchietto. I Carabinieri arrestano 33enne: era riuscito a farsi consegnare 100 euro da un anziano

Giovedì, 10 Maggio 2018 04:00 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

Tradotto presso il Tribunale di Termini Imerese, a seguito di convalida dell’arresto per l’uomo è stato disposto l’obbligo di firma.

Nella giornata di ieri, i Carabinieri Nucleo Operativo e Radiomobile di Misilmeri in collaborazione con la stazione di Bolognetta, hanno tratto in arresto un uomo con l’accusa di truffa. Giuseppe D’amico (nella foto) 33enne di Avola, dopo essersi avvicinato all’autovettura di un anziano la colpiva con dei sassi inducendo la vittima a fermarsi con la scusa di  avergli rigato la fincata dell’autovettura. In quel frangente il D’amico riusciva a farsi consegnare 100 euro dalla vittima a titolo risarcitorio.
Grazie alla segnalazione di alcuni cittadini ed all’impianto di videosorveglianza presente nel comune di Bolognetta, i militari sono riusciti a ricostruire tutta la dinamica ed a trarre in arresto il malfattore. L’uomo volto noto alle forze di polizia, quale autore della “truffa dello specchietto”, è stato tratto in arresto e ristretto presso le camere di sicurezza della stazione di Misilmeri in attesa del rito direttissimo fissato per la mattinata.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.