Tangente da 20 mila euro nei biscotti, arrestato presidente costruttori pugliesi

Giovedì, 02 Novembre 2017 13:04 Scritto da  Pubblicato in Italia
Vota questo articolo
(0 Voti)
Una stecca da 20mila euro nascosta in una "innocente" scatola di biscotti.
Cosi Gerardo Biancofiore (nella foto), presidente dei costruttori pugliesi, è stato pizzicato ed arrestato, dovendo rispondere di istigazione alla corruzione nei confronti del sindaco di Cerignola, Franco Metta. Tutto risale alla vigilia dell’Immacolata del 2016, quando al sindaco di Cerignola, in provincia di Foggia, arriva da un imprenditore una scatola di biscotti. Il primo cittadino si accorge però lì dentro c'è dell'altro, una somma di 20mila euro in banconote. Metta denunciò subito l'episodio e gli investigatori hanno accertato che l'istigatore sarebbe stato Biancofiore, presidente sia dell’Ance regionale Puglia che dell’associazione provinciale dei costruttori edili di Foggia, che è stato arrestato e posto ai domiciliari.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.