Bonino: “Visti temporanei ai migranti per smistarli nei paesi Ue”

0
92

Una soluzione all’aumento del flusso di migranti che arrivano nelle nostre coste giunge da Emma Bonino, già ministra degli esteri e commissaria europea.

Basterebbe applicare una direttiva Ue di 16 anni fa, la 55 del 2001, per distribuire i migranti fra i vari paesi europei. In caso di afflusso massiccio di sfollati essa prevede uno smistamento tra i vari paesi Ue attraverso una protezione temporanea di un anno, prorogabile per un altro anno, che verrebbe rilasciata a tutti i profughi che vengono dalla Libia, viste le condizioni disumane che soffrono. In questo caso, basta che l’Italia chieda formalmente di portare in Consiglio europeo la richiesta di attivazione della direttiva 55 e se l’Europa non ci sta, all’Italia basterebbe allora rilasciare un visto temporaneo a tutti i profughi sbarcati alle sue coste. “Fenomeni epocali come questo si possono affrontare solo se gli stati europei fanno fronte comune”, ha detto Bonino. “Il governo fa benissimo a premere sui partner europei in tutte le occasioni, ma non si può dare a Bruxelles la colpa di quello che non fanno i singoli stati. Non credo alla politica dei “pugni sul tavolo”.