Polizia arresta due uomini sorpresi a depredare i garage di un condominio

Sabato, 27 Maggio 2017 03:57 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

Sono stati fermati dagli agenti ieri mattina intorno alle 4 dopo segnalazione arrivata al 113

La Polizia di Stato, ha tratto in arresto i palermitani: Bobbone Antonino 50enne e Cricchio Pietro 38enne, responsabili del reato di tentato furto aggravato in concorso.

Ieri mattina, intorno alle 4, gli agenti  su disposizione della Sala Operativa, si sono recati in via delle Alpi, dove, su linea di emergenza ‘113’, erano stati segnalati tre individui, (giunti a bordo di due mezzi: una Motoape ed una Lancia Y), scavalcare un cancello in ferro ed introdursi nell’area privata di un condominio che da accesso ad alcuni box.

Raggiunto immediatamente il luogo della segnalazione gli equipaggi di Polizia hanno circoscritto la zona, notando a distanza un soggetto nei pressi di una Motoape che, accortosi dell’arrivo degli agenti, ha cercato di avvertire i complici del loro arrivo, per poi salire sul veicolo cercando di guadagnare la fuga. L’uomo, dopo un breve inseguimento, è stato raggiunto, bloccato ed identificato in Antonino Bobbone. Nel frattempo un’altra volante ha notato due individui all’interno dell’area condominiale che, scavalcata la recinzione, hanno cercato di fuggire in direzione di via Aquileia.

Uno dei due è riuscito a far perdere le proprie tracce tra le numerose vie del quartiere, mentre il secondo, raggiunta la Lancia Y, è riuscito a metterla in moto, in un ultimo tentativo di fuga, ma è stato immediatamente bloccato ed identificato.

La perquisizione a cui sono stati sottoposti i due, estesa anche ai rispettivi mezzi, ha consentito di rinvenire all’interno dell’automobile e del cassone della Motoape, numerosi attrezzi atti per lo scasso.

I poliziotti, tornati sul luogo del’intervento hanno appurato come due box presentassero le serrande alzate con evidenti segni di forzatura dei cilindretti; in particolare da uno dei due locali erano stati portati all’esterno, pronti per essere rubati, un’autovettura ed una bicicletta elettrica.

Bobbone e Cricchio, condotti presso gli uffici di polizia, sono stati tratti in arresto per il reato di tentato furto aggravato in concorso.

Ricerche sono in corso per risalire all’identità del terzo complice.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.