Automobilismo. Domenica la 3^ Floriopoli-Cerda: 87 i concorrenti iscritti alla cronoscalata

Giovedì, 18 Maggio 2017 22:11 Scritto da  Pubblicato in Cerda
Vota questo articolo
(0 Voti)

Definito l’elenco iscritti alla 3^ Cronoscalata Floriopoli - Cerda, prova d’apertura del calendario di Campionato Siciliano Velocità Salita Storiche e moderne.

La competizione organizzata dall’Automobile Cub Palermo e Team Palikè con la collaborazione di targa Racing Club di Cerda entrerà nel vivo sabato 20 maggio con le operazioni di verifica sportiva e tecnica presso le Tribune di Floriopoli, per gli 87 piloti iscritti. I motori si accenderanno domenica 21 maggio alle 9 quando scatterà la prima delle due manche di ricognizione del percorso che uniscono le celebri tribune e  box della Targa Florio con l’abitato di Cerda.  A seguire due salite di gara, quindi la Cerimonia di Premiazione in Piazza La Mantia nel centro della capitale madonita del Carciofo. Numeroso il novero di piloti candidati alle parti alte della classifica dei quattro raggruppamenti rappresentati. Svetta il nome del pilota ed idolo di casa Totò Riolo, il vincitore dell’edizione 2016, che sarà nuovamente con il colori della messinese CST Sport sulla Porsche 911 SC di 4° raggruppamento curata dal Team Guagliardo. Tra le sport car in evidenza le presenze di Andrea e Ciro Barbaccia, figlio e papà, entrambi driver e preparatori, portacolori ASPAS rispettivamente della Stenger e della Osella PA9/90, entrambi spinte da motore BMW. Altra biposto di vertice la Lucchini Alfa Romeo Sport Nazionale dell’appassionato gentleman messinese Manlio Munafò. In 3° Raggruppamento due presenze senz’altro di spicco come Claudio La Franca, il vincitore di categoria del 2016, che rilancia la sfida sulla Porsche 911, ma ci sarà anche il driver e preparatore Domenico Guagliardo per testare personalmente l’ultima 911 di Stoccarda appena preparata, nella stessa classe GTS oltre 2500 altra Porsche 911 quella del cefaludese Mauro Lombardo.  Sempre in 3° Raggruppamento tra le silhouette anche il campano Francesco Avitabile, portacolori della Scuderia Vesuvio sempre incisivo con la BMW 320, con l’Alfa Romeo GTAM ancora in fase di sviluppo ci sarà il ragusano della Catania Corse Francesco Corallo. Mai probabili attacchi ai vertici arriveranno dalla classe 1600 e 1300 delle silhouette dove figurano i nomi di Leonardo Cristadoro e Michele Piazza con le Fiat X1/9 o quello del tenace messinese Salvatore Caristi su Fiat 128. Garantisce agonismo il 3° Raggruppamento anche tra le vetture turismo dove figura la BMW 635 portacolori Festina Lente dell’esperto Pippo Savoca, ma anche la Autobianchi A112 Abarth del madonita di Isnello Giovanni Grisanti detentore della Coppa di classe. Anche da 2° raggruppamento arrivano certezze di alto agonismo con la Lancia Fulvia Zagato di classe GTP del catanese della Scuderia Etna Eugenio Guglielmino,  dalla Porsche 911 di Gaetano Viola e dalla Alpine 110 dell’agrigentino Gaetano Contino; mentre tra le turismo spicca la presenza del trapanese Alberto Santoro sulla Alfa Romeo GT AM. NOn meno acceso il 1° Raggruppamento con l’esperto palermitano marco Savioli in gara con il colori del Team Bassano al volante della BMW 2002, gemella di quella del temibile giovane collesanese Pierluigi Fullonee del portacolori Armanno Corse Salvatore Piazza. In classe 1300 il nisseno  della Island Motorsport Marcello Certisi pronto a rilanciare la sfida con la Morris Mini Cooper S. Spettacolo ed agonismo assicurato anche dai protagonisti della gara per le auto moderne dove tar le sport car ci sono Angelo MIccichè con la GISA motorizzata Alfa Romeo di classe 3000, Salvatore Reina su Elia Avrio , i Biagio Rigogliuso sulla Radical Pro Sport Kawasaki portacolori Festina Lente e Rino Giancani, alfiere del Motor Team Nisseno reduce dal podio in casa allo Slalom Città di San Cataldo con la Elia STP 09 spinta da motore motociclistico da 1000 cc.. In gruppo E1 di nuovo al via l’esperto palermitano Riccardo Arceri che per l’edizione 2017 di una gara che predilige ha scelto la Renault Clio Maxi della Top Rally.  In gruppo A torna in campo il giovane figlio d’arte Ernesto Riolo con la Peugeot 106 con cui vinse nel 2016 al debutto, l’esperto rallista Matteo Disclafani, sempre su Peugeot, ma le minacce arrivano dal tenace nisseno Roberto Lombardo sulla affezionata Renault Clio Wiliams.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.