Migliaia di persone a Locri per dire no alle mafie

Martedì, 21 Marzo 2017 13:18 Scritto da  Pubblicato in Italia
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Oggi a Locri siamo tutti sbirri".
Lo ha detto don Luigi Ciotti prima dell'inizio della cerimonia nella cittadina calabrese, dove è in corso il corteo con il quale Libera celebra la XXII Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Secondo i dati diffusi dall'associazione, stanno tuttora sfilando per le vie di Locri circa 25mila persone, con in testa i familiari delle vittime. La manifestazione si svolge dopo l'iniziativa di domenica scorsa con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e dopo le scritte ingiuriose comparse ieri sui muri della sede vescovile, "Più lavoro meno sbirri" e "Don Ciotti sbirro", frasi che sono state subito cancellate.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.