Referendum su voucher ed appalti. Si terranno il 28 maggio

0
117

Si terranno il 28 maggio i due referendum su voucher ed appalti.

Il Consiglio dei ministri ha approvato oggi il decreto per l’indizione dei referendum popolari promossi dalla Cgil, indicando la data del 28 maggio per chiamare alle urne i cittadini. I due quesiti che saranno proposti agli elettori riguardano l’abrogazione dei voucher, lo strumento nato per pagare lavoretti occasionali, ma ormai diventata la regola per tantissimi lavori che non lo sono affatto, e della norma che esclude la responsabilità solidale tra committente ed appaltatore in caso di danni e infortuni ai lavoratori. Per evitare il ricorso alle urne, intanto il governo Gentiloni sta tentando di modificare la normativa, ma la Cgil, che ha promosso i due quesiti referendari, ha dettato le condizioni per evitare la consultazione: permettere l’utilizzo dei voucher solo alle famiglie e per retribuire la prestazione occasionale di disoccupati di lunga durata, pensionati e studenti.