Polizia arresta uomo che aveva aggredito ex convivente nei pressi pronto soccorso

Martedì, 07 Marzo 2017 22:50 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

Durante la nottata l'uomo ha aggredito verbalmente l'ex convivente vicino al pronto soccorso dove si trovava per assistere un'amica

La Polizia di Stato, segnatamente personale del Commissariato S.Lorenzo, ha tratto in arresto un 29enne pluripregiudicato dello Zen, responsabile del reato di evasione dagli arresti domiciliari e furto.

L’uomo, durante le prime ore della nottata, si è reso protagonista di una aggressione verbale nei confronti della ex convivente, nelle adiacenze del pronto soccorso dell’ospedale “Cervello” dove la vittima si era recata per assistere una amica.

L’uomo che con la donna aveva concluso da qualche tempo una pluriennale relazione sentimentale, non si era rassegnato all’interruzione della storia.

Violento e manesco anche durante il periodo della convivenza, per convincere la donna a ritornare sui suoi passi, le aveva provate tutte, facendo ricorso in più di una occasione alle maniere forti.

A seguito di una di queste aggressioni era stato tratto in arresto e, per quella vicenda, si trovava agli arresti domiciliari.

Questo regime di restrizione, stanotte, il malvivente ha violato ancora una volta per raggiungere la sua ex convivente e per ingiuriarla e minacciarla fin sulle soglie di un ospedale pubblico.

Quando i poliziotti hanno appreso dell’ultima scorribanda dell’uomo dalla viva voce della vittima, si sono precipitati allo Zen nei pressi della sua residenza.

Lo hanno trovato fuori dal domicilio, visibilmente nervoso ed in stato di ansia.

I poliziotti hanno verificato che durante la sua permanenza al di fuori del domicilio, l’uomo si è reso responsabile, anche del furto di un vaso dalla casa della vittima.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.