Furto di energia elettrica a Termini. Un uomo patteggia la pena

0
132

Ha manomesso il contatore elettrico per non pagare la luce.

Così Maurizio Duca, 57 anni, di Termini Imerese, è stato denunciato per furto aggravato ai danni dell’Enel. I fatti risalgono al 2014, quando da un controllo effettuato sul contatore della sua casa da parte di tecnici della società elettrica, è stato riscontrato che lo stesso era stato manomesso, in modo da prelevare comunque luce, senza però che la lettura venisse contabilizzata e causando un danno economico all’Enel. E’ così scattata la denuncia a carico di Duca, mentre al successivo processo davanti al tribunale di Termini Imerese, l’uomo ha preferito patteggiare la pena di cinque mesi e dieci giorni di reclusione e 200 euro di multa. Pena sospesa.