Appropriazione indebita di un'autovettura a Blufi. In due condannati

Giovedì, 22 Dicembre 2016 07:59 Scritto da  Pubblicato in Blufi
Vota questo articolo
(0 Voti)
Si sono impossessati di un'auto ricevuta in prestito, rifiutandosi di restituirla.
E' accaduto a Blufi nel 2013, quando due fratelli, Ignazio e Mario Giardina, 53 e 45 anni, hanno ricevuto un'Alfa Romeo in prestito dal suo proprietario, per disobbligarsi così di alcuni lavoretti fatti allo stesso. Ma i due fratelli non hanno restituito la macchina ed il proprietario ha denunciato il fatto ai carabinieri. Al successivo processo per appropriazione indebita a carico dei fratelli Giardina, tenutosi davanti al tribunale di Termini Imerese, i due sono stati riconosciuti colpevoli e condannati alla pena di due mesi di reclusione e 200 euro di multa ciascuno, oltre al risarcimento dei danni alla vittima. Pena sospesa.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.