Servizi di controllo del territorio. La Polizia eleva sanzioni per centinaia di migliaia di euro. Chiusa una taverna abusiva

Mercoledì, 05 Ottobre 2016 15:34 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

La Polizia diStato nel corso di specifici servizi di controllo del territorio ha effettuato numerosi controlli amministrativi in diversi locali del centro storico cittadino.

Nel corso di questi controlli del Commissariato di P.S. Oreto Stazione, effettuati unitamente a personale dei Monopoli di Stato, in una taverna ubicata nei pressi di via Montesanto è stata accertata la presenza di 2 slot, funzionanti e non collegate alla rete telematica. Inoltre una delle due slot risultava già sottoposta a sequestro nel mese di giugno 2014 e pertanto il gestore C.R., palermitano di anni 55, veniva denunciato in stato di libertà in ordine ai reati di violazione dei sigilli e danneggiamento di cose sottoposte a sequestro. Poiché il locale risultava sprovvisto di qualsiasi tipo di autorizzazione si procedeva al sequestro del locale abusivo e si elevavano contravvenzioni per 8.000 euro per mancata autorizzazione alla somministrazione di alimenti e bevande e mancanza della Scia Sanitaria. Il Personale dei Monopoli provvedeva a sequestrare i due videopoker ed elevare sanzioni amministrative per diverse centinaia di migliaia di euro, calcolate sulla base del danno erariale presunto risalente agli ultimi 5 anni. Sempre gli agenti del Commissariato di P.S. Oreto Stazione nel corso dei controlli amministrativi in zona “Vucciria “sequestravano ad un Pub della strumentazione elettronica che diffondeva musica e piazzata abusivamente in un cortile di pertinenza del locale. Negli ultimi giorni, la Polizia di Stato unitamente ad altre Forze dell’Ordine, nell’ambito del piano di “controllo integrato del territorio”,  ha predisposto e coordinato numerosi servizi,  non solo nel centro storico, ma anche nei quartieri Politeama, Libertà, San Lorenzo e Zisa, allo scopo di infrenare il fenomeno dell’illegalità e dell’abusivismo commerciale. A tal fine è stato  operato un accurato screening delle attività commerciali ricadenti nei predetti quartieri, sottoponendone numerosi a specifici controlli di natura amministrative. Sono stati effettuati controlli presso numerosi Supermercati: particolare attenzione è stata dedicata all’adulterazione dei prodotti ittici, ed in due di questi esercizi, rispettivamente ubicati in zona San Lorenzo e Libertà, la Capitaneria di Porto ha rinvenuto e posto sotto sequestro alcuni prodotti ittici scaduti; ai titolari è stata elevata, inoltre, una contravvenzione di euro 3.166,00 ciascuno. I controlli sono stati estesi anche ad alcuni venditori ambulanti delle stesse zone, a cui sono stati sequestrati  3.100 kg. di frutta ed elevate contravvenzioni per un totale di 3.335,00 euro. Contemporaneamente e a cornice di sicurezza per questi servizi, sono stati anche predisposti numerosi e strategici posti di controllo e pattugliamenti nelle zone a maggiore densità criminale e più esposte ai reati predatori, che hanno portato al controllo di 305 persone e di 155 autoveicoli ed all’elevazione di 26 contravvenzioni per violazioni al Codice della Strada, per un totale di circa 4.500,00 euro, nonché  al sequestro di sette veicoli. Inoltre, 3 persone sono state denunciate all’A.G. per occupazione di suolo pubblico ed 1 uomo denunciato per possesso di oggetti atti ad offendere I vari servizi hanno visto impegnati gli Agenti della Polizia di Stato dei Commissariati P.S. “Politeama, Libertà, San Lorenzo, Zisa”, dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, del Reparto Prevenzione Crimine, della  Capitaneria di Porto, del Corpo Forestale dello Stato, della Polizia Municipale e dell’A.S.P.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.