Furto di un ciclomotore a Cefalù. Un giovane scoperto dalle telecamere e condannato

Lunedì, 03 Ottobre 2016 07:30 Scritto da  Pubblicato in Cefalù
Vota questo articolo
(1 Vota)
Ruba un motorino, ma le telecamere filmano tutto e così il ladro finisce sotto processo.
E' accaduto a Cefalù nel 2013, quando un tale ha denunciato ai carabinieri il furto del suo scooter Piaggio, che ignoti avevano prelevato dalla pubblica piazza. Dopo la denuncia, i militari hanno esaminato le riprese delle telecamere piazzate proprio sul posto, che hanno ripreso l'intera sequenza del furto ed individuato chiaramente l'autore, poi identificato in Miroslav Candura, 22 anmni, di Termini Imerese. Le immagini hanno infatti immortalato il giovane che si avvicina al ciclomotore, ne controlo lo stato d'uso e la possibilità di rubarlo, cosa che poi avviene. Dopo la denuncia, i militari sono riusciti a rintracciare a Termini Imerese lo scooter, che è stato riconsegnato al legittimo proprietario. Per Candura è invece scattata la denuncia per furto aggravato. Al successivo processo davanti al giudice di Termini Imerese, il giovane è stato riconosciuto colpevole e condannato alla pena di un anno e sei mesi di reclusione e 156 euro di multa, oltre al risarcimento dei danni alla parte civile.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.