A Campofelice di Roccella “Un urlo mondiale contro la violenza sulle donne e nello sport”

Sabato, 01 Ottobre 2016 22:56 Scritto da  Pubblicato in Campofelice
Vota questo articolo
(1 Vota)
Nella foto da sinistra Vincenzo Chiavetta, Sara Tardelli, Marco Tardelli, Mauro Sarrica ed Annamaria Spina. Nella foto da sinistra Vincenzo Chiavetta, Sara Tardelli, Marco Tardelli, Mauro Sarrica ed Annamaria Spina.

E’ stato un vero proprio successo l’evento “Un urlo mondiale contro la violenza sulle donne e nello sport”, svoltosi venerdì 30 settembre a Campofelice di Roccella presso l’Hotel Dolcestate, con il campione del mondo ’82 Marco Tardelli e l’attrice Annamaria Spina, organizzato dall’ASD Aurora Rossa.

Sala gremita in ogni ordine di posto, con oltre 300 persone che hanno accolto festanti l’“Urlo Mundial” e la testimonial nazionale della lotta contro il femminicidio. E’ stato presentato nell’occasione il libro “Tutto o Niente” di Marco e Sara Tardelli, un’autobiografia scritta dall’ex calciatore simbolo dello sport italiano sotto forma di dialogo insieme alla figlia, in cui vengono ripercorse le gesta della sua gloriosa carriera e fatti conoscere gli aspetti più intimi e mai rivelati prima della sua sfera privata.

Il dibattito è stato condotto dal giornalista Mauro Sarrica insieme all’attrice Emanuela Mulè. Tra un intervento e l’altro c’è poi stata la straordinaria esibizione con dimostrazione di tecniche di difesa personale da parte degli allievi della “ASD ACADEMY OF MARTIAL ARTS” di Termini Imerese, guidati dal maestro Luigi Sanfilippo.

“Una serata che resterà nella storia di Campofelice di Roccella e dell’intero territorio palermitano – dichiara Mauro Sarrica, moderatore nonché tra gli organizzatori dell’evento. Un evento unico nel suo genere, con i massimi rappresentanti del vero e proprio “Urlo Mondiale” nella lotta contro la violenza sulle donne e nello sport. Annamaria Spina e il campione del mondo Marco Tardelli, un perfetta simbiosi di quello che è a tutti gli effetti un vero e proprio progetto a 360 gradi, ideato dallo psicologo dello sport Vincenzo Chiavetta, a cui va dato pieno merito di questa prestigiosa iniziativa. Ringrazio di vero cuore chi ha partecipato, la loro presenza massiccia ci ha fatto capire che abbiamo davvero realizzato qualcosa di grande”.

Oltre alle Istituzioni locali e sportive regionali, allo show ha partecipato alla convention anche il presidente della Ludos Palermo, Cinzia Valenti, che ha ribadito a più riprese nel suo intervento come ormai tra uomo e donna non debbano più esserci differenze di alcun tipo come parità di diritti, con il calcio e lo sport in generale che devono fungere da importante e fondamentale veicolo trainante verso la definitiva e sostanziale parità di genere in tutti i settori della società civile.

A conclusione dei lavori è seguito poi un ricco apericena dove Marco Tardelli si è poi concesso a concedere autografi sul suo libro e a farsi immortalare con i fans nelle consuete foto di rito.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.