"Giù le mani dal Giglio". La protesta di dipendenti, cittadini e commercianti di Cefalù e del comprensorio

Lunedì, 12 Settembre 2016 10:55 Scritto da  Pubblicato in Cefalù
Vota questo articolo
(1 Vota)
Continua la protesta all'Ospedale Giglio di Cefalù e a quella dei dipendenti si unisce quella dei cittadini e dei commercianti della cittadina normanna e del territorio.
In tanti stanno aderendo alle iniziative di protesta del comitato sostenendole in prima persona. I commercianti stanno stampando magliette con lo slogan "Giù le mani dal Giglio" a sostegno dell'Ospedale. L'intera comunità di Cefalù si unisce per protestare contro il forte ridimensionamento del nosocomio previsto dal piano regionale per l'assetto sanitario.
Online è partita una petizione rivolta al ministro della salute Lorenzin, al presidente della regione Sicilia Crocetta, all'assessore regionale alla salute Guicciardi e al presidente della Repubblica Mattarella che in soli tre giorni ha raggiunto 15mila firme.
Oggi pomeriggio presso la scuola media Porpora di Cefalù è stato programmato un incontro con il presidente del Cda della fondazione Giglio, i sindaci e i consiglieri comunali del comprensorio. Un gruppo di cittadini e dipendenti partirà dall'Ospedale per raggiungere il luogo dell'incontro. E' stato rinviato invece l'incontro a Palermo con l'assessore regionale.
In serata infine alle 20 i componenti del comitato "sostenitori del Giglio" si incontreranno per definire le iniziative di protesta da intraprendere nelle prossime ore.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.