Scontro Ficile-Mangia. Interviene Scancarello del Patto per Geraci: dove era l’on. Culotta quando i suoi amici Ficile & C. con il suo sostegno compivano misfatti?

Venerdì, 26 Agosto 2016 19:45 Scritto da  Pubblicato in Madonie
Vota questo articolo
(2 Voti)

Dopo le critiche che Antonio Mangia, Presidente Aeroviaggi e Madonie Terme e Benessere, ha riservato al ruolo e all’efficacia di Sosvima e la presa di posizione della deputata - Sindaca Magda Culotta che si era riservato il ruolo di paciere, divampa la polemica.

Interviene adesso il Presidente del “Patto per Geraci” Franco Scancarello (nella foto) che attacca senza mezzi termini Magda Culotta e il suo ruolo nel territorio: “Mi viene da chiedere – scrive Scancarello - alla Deputata Sindaca di Pollina dove sia stata fino ad oggi e come mai non ricorda fatti, circostanze e misfatti che i suoi amici Ficile et company, con il Suo incondizionato avallo e sostegno, hanno consumato a danno del Presidente Mangia, di rappresentanti del Privato Economico-Impenditoriale-Sociale, degli altri Sindaci e di quanti  si opponevano a tali atteggiamenti arroganti e prevaricatori, illegittimi ed erano costretti a ricorrere, a proprie spese,  anche alla magistratura civile e penale? Lei e tanti altri Sindaci e personaggi – prosegue il presidente del Patto per Geraci – sostengono e condividono tali personaggi e i loro metodi, o per condivisione, o per calcolo o per convenienza. Mentre noi che non li condividiamo e tentiamo di combatterli, veniamo sistematicamente messi alla berlina e fatti oggetto di ostracismo pubblico e denigrazione in privato, senza registrare mai una Sua presa di posizione a nostra difesa. Oggi invece che viene colpito un Suo amico Lei interviene a difesa dello stesso e delle  scelte che questo Gruppo di potere e di Comando  perpetrava e ancora imperterrita continua a perpetrare, in dispregio della piena e sacrosanta legalità degli atti, della Trasparenza e della Prevenzione dei fenomeni corruttivi dei quali non si tiene il debito rispetto, per come la normativa attuale prescrive, a partire dalla vicenda del Distretto Turistico per arrivare oggi a quella relativa alla costruzione e approvazione della strategia SNAI delle Madonie 2014-2020. La Deputata Culotta, se vuole fungere da paciere,- conclude Scancarello - diventi super partis e non continui a condividere e coprire le malefatte dei suoi amici, allora se ne potrà discutere, altrimenti non faccia il pesce in barile, come vedo sta facendo in questa vicenda, e non tenti di mistificare le sue posizioni”.

3 commenti

  • Link al commento giovanni battista meli Domenica, 28 Agosto 2016 15:07 inviato da giovanni battista meli

    Per ben 10 anni...ho orgogliosamente rappresentato la componente privata nel consiglio di amministrazione di so.svi.ma. In quel periodo erano presenti in consiglio di amministrazione anche intimi amici suoi fidati..cone l'ex Senatore Fazio. Adesso abbia il coraggio di andare oltre, raccontando i misfatti compiuti. Per una volta nella sua vita..provi a dimostrare di avere le palle...

  • Link al commento Franco Scancarello Domenica, 28 Agosto 2016 03:46 inviato da Franco Scancarello

    non ho tempo da perdere per replicare all'ex sindaco di Collesano, non ne ho perso nemmeno per denunciarlo quando per contrastare le mie argomentazione tentò un' aggressione fisica nei miei confronti in pubblica assemblea il 17 Ottobre 2014 al Castello di Caccamo.
    Purtroppo la sua indole provocatoria non si smentisce mai. Non gli è bastata la lezione che ha ricevuto dai cittadini di Collesano che lo hanno bocciato e continua a provocare, non riesce a realizzare che con i suoi commenti finisce con il danneggiare chi invece vorrebbe difendere.

  • Link al commento meli giovanni battista Sabato, 27 Agosto 2016 09:37 inviato da meli giovanni battista

    Spero che venga querelato al più presto. Alessandro Ficile non credo che abbia bisogno di mediazioni...inoltre non ha niente da discutere. Volete alzare soltanto l'ennesimo polverone..ma la polvere sporca cadrà inesorabilmente sulle vostre teste...

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.