Controlli straordinari dei carabinieri per Ferragosto: denunciate nove persone tra Alimena, Gangi, Geraci Siculo e Petralia

Martedì, 16 Agosto 2016 11:44 Scritto da  Pubblicato in Madonie
Vota questo articolo
(1 Vota)

Impegno straordinario dei militari della Compagnia Carabinieri di Petralia Sottana che in questo fine settimana, hanno effettuato dei servizi mirati lungo le arterie stradali (SS 120, SS 643, SS290, SP138), durante il ponte di ferragosto.

Sono stati intensificati sia controlli alla circolazione stradale, in particolare per verificare le condizioni psico-fisiche di chi si è posto alla guida, che i servizi finalizzati alla prevenzione/repressione dello spaccio e consumo di sostanze stupefacenti. L’attenzione è stata rivolta anche al controllo delle abitazioni e degli esercizi commerciali, al fine di prevenire i furti.  In particolare, i Carabinieri della Stazione di Petralia Sottana hanno denunciato in stato di libertà, per detenzione di sostanza stupefacente del tipo hashish ai fini di spaccio, D.S.A. classe 1996. La denuncia è scattata a seguito di un’attività investigativa che ha consentito, nel giro di poco tempo, di accertare le responsabilità del giovane in ordine al reato contestatogli. Nella stessa circostanza sono stati segnalati alla Prefettura di Palermo due giovani per uso personale di stupefacente. I Carabinieri della Stazione di Alimena, nel corso di alcune perquisizioni domiciliari hanno rinvenuto nell’abitazione di F.A.L. classe 1982, nove grammi hashish, mentre a casa di D.P.G. classe 1968, gli operanti hanno trovato una pianta di canapa indiana e 5 grammi circa di hashish. Per entrambi è scattata la denuncia in stato di libertà per detenzione di sostanza stupefacente al fine di spaccio. I Carabinieri della Stazione di Geraci Siculo hanno invece sorpreso uno straniero del Gambia, F.B. classe 1997, trovato in possesso di 2 grammi circa di marijuana, venendo deferito in stato di libertà per detenzione al fine di spaccio. Nella rete dei controlli sono finiti anche F. M. nata a Gangi classe 1947, deferita per omessa custodia di armi dai Carabinieri della Stazione di Gangi, che nel corso di una verifica hanno accertato che la donna non aveva adottato tutte le cautele necessarie alla detenzione di una pistola; M. S. palermitano classe 1996, deferito in stato di libertà dai Carabinieri della Stazione di Petralia Soprana per spendita e introduzione nello stato di monete falsificate, perché sorpreso ad utilizzare delle banconote false da 20 € per acquistare merce in alcune attività commerciali di Petralia Soprana; M. P. nato a Petralia Soprana classe 1987 e L. M. m.v. nata a Petralia Soprana classe 1958, denunciati per furto aggravato dai Carabinieri della Stazione di Petralia Soprana, poiché a seguito di un’attività d’indagine è emerso che i due avevano asportato in una gioielleria di Petralia Soprana, una penna “Swarovsky” del valore di 150 € approfittando della distrazione della commessa. I controlli sulle principali arterie stradali da parte degli equipaggi della Radiomobile e delle pattuglie delle Stazioni hanno consentito di verificare lo stato di ebrezza alcolica di decine di automobilisti ed una persona è stata segnalata all’Autorità Giudiziaria in quanto trovata a condurre un veicolo con un tasso alcolemico superiore alla soglia consentita, con il conseguente ritiro della patente di guida. L’impegno nei servizi al controllo della circolazione stradale, volto a garantire soprattutto la prevenzione di tutti quei comportamenti di guida "scorretti" che ormai sovente vengono posti in essere e che rischiano di minacciare seriamente la propria e l'altrui incolumità sulle strade della città, ha portato i militari della Compagnia di Petralia Sottana ad elevare numerose contravvenzioni nei confronti dei conducenti indisciplinati in quanto sorpresi senza cinture di sicurezza o trovati a parlare al cellulare durante la guida ed a sequestrare amministrativamente un’autovettura trovata priva di regolare copertura assicurativa. Complessivamente sono state elevate le seguenti contravvenzioni al Codice della Strada, pari all’importo complessivo di 6.962 Euro: 28 per mancato uso delle cinture di sicurezza, 16 per uso di cellulari durante la guida, 1 per mancanza di copertura assicurativa obbligatori e conseguente sequestro amministrativo del mezzo, 4 per omessa revisione del mezzo e 2 per aver circolato alla guida del veicolo con patente scaduta di validità.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.