Addio provincie. Il Comprensorio Termini-Cefalù-Madonie diventa parte dell'area metropolitana di Palermo

Mercoledì, 11 Maggio 2016 09:23 Scritto da  Pubblicato in Comprensorio
Vota questo articolo
(4 Voti)

È fatta. Con una maggioranza risicata passa all'Ars la riforma Delrio delle provincie, che così diventa operativa anche per la Sicilia.

Adesso con questa norma i sindaci di Catania, Enzo Bianco, di Palermo, Leoluca Orlando, e di Messina, Renato Accorinti, saranno automaticamente anche i presidenti delle aree metropolitane che corrispondono alle tre ex province di Catania, Palermo e Messina. In questo modo Termini Imerese, Cefalù e tutti i comuni delle basse ed alte Madonie saranno presto considerate la "periferia" di Palermo, perdendo così la loro identità, quasi dei sobborghi della città. L'ennesimo colpo all'economia di un territorio.

1 commento

  • Link al commento GIUSEPPINA GRECO Venerdì, 13 Maggio 2016 06:41 inviato da GIUSEPPINA GRECO

    PER AMARE.....E' NECESSARIO CONOSCERE !!!!!
    SOLO DA UNA CONOSCENZA VERA E PROFONDA , PUO' NASCERE IL DESIDERIO/BISOGNO
    DI VALORIZZARE I TERRITORI A 360°.
    E' AUSPICABILE CHE I SINDACI,REFERENTI DI AREE METROPOLITANE COSI' VASTE, ABBIANO IL BUON SENSO DI ACCOGLIERE E FAVORIRE I PROGETTI CHE PUNTANO ALLA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO AMBIENTALE - MONUMENTALE E DI TUTTE LE PREZIOSE SPECIFICITA' DEI SINGOLI TERRITORI.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.