Ruba ortaggi dal campo del cugino a Termini. Condannato per furto

Mercoledì, 20 Aprile 2016 09:53 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(3 Voti)

Un uomo è stato condannato dal giudice monocratico di Termini Imerese per furto di ortaggi. Fin qui niente di particolare, se non fosse però che vittima e ladro sono parenti.

Questi i fatti che risalgono al 2012. Un uomo, stanco dei ripetuti furti di ortaggi dal suo campicello nelle campagne di Termini, decide di appostarsi lì per scoprire il ladro, che ben presto si manifesta in un uomo che, con tutta tranquillità, come se fosse di casa, si introduce nel campo prelevando finocchi e lattughe, che vanno a finire dritti dritti in un sacchetto. Figurarsi però la sorpresa del derubato, nello scoprire che l'autore del furto non è un balordo qualunque, ma il cugino Salvatore Di Lisi, 57 anni. Che fare allora? La parentela è una cosa, ma la legge è legge ed il furto va punito. Così il proprietario del campo decide di sporgere comunque denuncia ai carabinieri contro il parente dalle "mani lunghe", che finisce sotto processo per furto aggravato. In udienza il giudice riconosce Salvatore Di Lisi colpevole, condannandolo alla pena di due mesi e venti giorni di reclusione, oltre a 69 euro di multa ed al pagamento delle spese processuali.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.