Pasqua sicura. Fermati due corrieri con 90 chili di hashish per un valore di 400mila euro

Martedì, 29 Marzo 2016 21:55 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nell’ambito di un posto di controllo effettuato nei pressi dell’uscita autostradale della A20 Messina-Palermo che immette in via Oreto, l’unità cinofila antidroga della Polizia di Stato è stata attirata dall’odore acre proveniente da un camper, con a bordo due individui, sottoposto in quel momento ad un controllo degli agenti.

 

A tradire il conducente del camper, una certa ansia e il fornire ai poliziotti spiegazioni confuse circa il luogo di provenienza, l’itinerario percorso e la destinazione. Con sorpresa del personale operante, al ripetuto abbaiare del cane “Nembo”, venivano rinvenuti all’interno del mezzo, nel vanoletto mansardato, quasi un migliaio di panetti di hashish, per un peso complessivo di oltre 90 chilogrammi ed un valore di circa 400mila euro.

I due sono il 55enne Pasquale Russo e la 36enne Deborah Serpa entrambi con precedenti di polizia.

Sul posto sono intervenuti anche i poliziotti della Squadra Mobile, i quali hanno proceduto all’arresto dei due corrieri e al sequestro della droga rinvenuta.

Nel corso della nottata poi, in via Lascaris, le volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno tratto in arresto due giovani pregiudicati palermitani, per il furto di alcune auto e moto, rinvenute all’interno di un box insieme ad altre parti meccaniche di dubbia provenienza. In particolare, una volante, durante il servizio di controllo del territorio notava, nei pressi di via d’Ossuna, due giovani a bordo di uno scooter che, alla vista della pattuglia, tentavano di allontanarsi con un manovra repentina, disfacendosi al contempo del dispositivo di controllo satellitare di un’auto, poco prima segnalata oggetto di furto. Dopo un breve inseguimento i due venivano bloccati e perquisiti dagli agenti; addosso ad uno dei due venivano rinvenute alcune chiavi che, dagli accertamenti svolti, si appurava consentissero l’accesso ad alcuni box presenti in zona; all’interno di essi gli agenti rinvenivano l’auto appena rubata ed altri veicoli e parti di auto di presumibile provenienza furtiva.

Negli ultimi due giorni, infine, sono state denunciate sei persone: due trovate in possesso di arnesi atti allo scasso e di chiavi adulterine, due per evasione dagli arresti domicilari e due per guida in stato di ebbrezza.

Complessivamente, nel periodo delle festività, sono state controllate circa 250 persone e 70 veicoli, elevate più di 20 sanzioni per violazioni al Codice della Strada e ritirate 5 patenti.  

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.