Travolta dal ridicolo l’Amministrazione comunale corre ai ripari. Accordo con nuova ditta per riaccendere le luminarie. Intanto salgano a quattro gli indagati per furto di energia elettrica

Sabato, 05 Dicembre 2015 16:32 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(7 Voti)

Dopo le polemiche dei giorni scorsi per lo spegnimento delle luminarie perché collegate abusivamente e le denunce per furto di energia elettrica, la ditta che si occupa delle luminarie aveva iniziato lo smontaggio delle luci partendo da piazza Duomo.

Ma con il rischio di una città al buio per il periodo dell’Immacolata e del Natale ma soprattutto con il rischio di essere travolti dal ridicolo, l’Amministrazione comunale è corsa ai ripari. Si arrivati così ad un accordo con una nuova ditta per riaccendere le luminarie. Le luci sono state collegate con i regolari contatori messi a disposizione dal Comune. Intanto salgono a quattro gli indagati per furto di energia elettrica. Ai tre dei giorni scorsi si è aggiunta la proprietaria della ditta fornitrice delle luminarie. Ma a quanto pare il numero degli indagati è destinato a salire, in quanto l’inchiesta, condotta dal Commissariato di Termini Imerese, riserverebbe nuove sorprese.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.