I Cinquestelle contro il sindaco sul ritrovamento della chiesa bizantina

Lunedì, 24 Agosto 2015 07:30 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il gruppo del Movimento Cinque stelle termitano attacca il sindaco sulle iniziative intraprese dal primo cittadino di termini Imerese, Salvatore Burrafato, in merito al rinvenimento della chiesa Bizantina nei pressi del cimitero.

"Apprendiamo a mezzo stampa che il Sindaco chiederà alle forze consiliari di maggioranza di istituire una apposita commissione. Premesso che già la V commissione sarebbe la sede istituzionale più opportuna per affrontare la situazione e capire l'iter che ha portato all'esecuzione dei lavori senza avere prima contezza dello stato dei luoghi, ci chiediamo il perchè il sindaco decida a priori di consultare le sole forze di maggioranza! Vorremmo ricordare al primo cittadino che avere una "maggioranza bulgara" in consiglio non significa scavalcare l'opinione dell'opposizione su problemi che riguardano l'intera comunità".
Poi l'affondo sulla spaccatura che negli ultimi mesi ha visto protagonisti il pd cittadino e Burrafato. "Ci chiediamo poi se nella maggioranza includa anche il PD termitano che a mezzo stampa si allontana dall'attuale amministratore ma che poi su Twitter o altri social network si danno man forte!"
Luca Salemi del M5S ha dichiarato "Come al solito il sindaco sulla questione utilizza il metodo Scajola del "non sapevo", mettendo subito le mani avanti e dicendo che i lavori sono stati approvati prima del suo mandato del 2009. E in questi ultimi 6 anni non ha governato lui la città?? dove era???"
Rincara la dose un'altra rappresentante pentastellata Manuela Sinatra: "Evidentemente il sindaco non ha memoria dei regolamenti comunali che prevedono che le eventuali commissioni d'inchiesta annoverino tra i componenti anche i consiglieri dell'opposizione, ai quali tra l'altro deve anche essere assegnata la presidenza della commissione stessa. Inoltre, essendo quella del cimitero una zona archeologica, era a dir poco impossibile non rinvenire altre strutture funerarie, essendo già presente una tomba di epoca romana; in attesa di visionare i documenti, posso quindi dire che sarebbe stato necessaria una vera e proprio campagna di scavo preventiva in tutta la zona interessata".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.