Periplo della Sicilia in kayak: un progetto per la salvaguardia delle coste siciliane

Domenica, 24 Maggio 2015 22:55 Scritto da  Pubblicato in Campofelice
Vota questo articolo
(0 Voti)

Periplo della Sicilia in kayak su iniziativa della Rivista Espero, SiciliAntica, Lega Navale Italiana, Vela Club. Ad effettuare il giro dell’isola due giovani sportivi campofelicesi Alessandro Magurano e Davide Messineo. Il kayak è un tipo di canoa originariamente utilizzata dagli Inuit, uno dei due gruppi principali nei quali sono divisi gli Eschimesi.

Si differenzia dalla canoa propriamente detta (o canoa canadese) per essere concepita per l'uso in propulsione e manovra di una pagaia a doppia pala, mentre la canoa canadese viene spinta e manovrata con l'uso della pagaia a pala singola.

La partenza è prevista per la mattina del 4 luglio 2015 dal lungomare di Campofelice di Roccella. Sarà possibile seguire tutta l’avventura in diretta streamining sul sito del giornale telematico Esperonews, grazie a delle piccole telecamere installate sopra i caschi dei due kayakers. E’ stata inoltre attivata, sul social network facebook, “campofelice canoa”, per seguire gli sviluppi dell’ambizioso progetto sportivo. L’iniziativa ha la sponsorizzazione del lido balneare di Campofelice di Roccella “Nettuno”, il  “PSC Service & C. s.a.s. di Marchese Pietro”, mentre la dietologa Serena Mendola seguirà sotto l’aspetto alimentare i due sportivi. L’impresa verrà effettuata in un’unica sezione e si concluderà, se non ci saranno condizioni meterologiche particolarmente avverse, dopo circa trenta giorni. L’arrivo è previsto alla Torre Roccella. Per circa dieci ore al giorno i due kayakers spingeranno con le pagaie le loro imbarcazioni a qualche centinaio di metri dalla riva. La privilegiata prospettiva dei Kayakers consentirà una dettagliata visione di ogni angolo della costa siciliana, delle sue bellezze da salvaguardare, ma il progetto ha anche l’obiettivo di sensibilizzare alla tutela verso l’ambiente marino e suscitare interesse per gli sport legati al mare.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.