Ricoverata al San Raffaele Giglio di Cefalù la donna entrata in coma dopo colonscopia

Sabato, 08 Novembre 2014 09:15 Scritto da  Pubblicato in Cefalù
Vota questo articolo
(0 Voti)

E' ricoverata all'Unità risveglio dell'ospedale San Raffaele Giglio di Cefalù la donna che lo scorso 27 maggio all'ospedale Ingrassia di Palermo dopo una colonscopia e un intervento per asportarle due polipi dal colon è entrata in coma. Perforazione dell'intestino.

Si tratta di Silvana Salisci, 54 anni, madre di tre figli, casalinga. Si trova dal 27 luglio in coma all'ospedale di Cefalù dove è stata trasferita dopo un mese di ricovere nel reparto di rianimazione del nosocomio palermitano.
Sul caso è stata aperta un'inchiesta da parte della Procura della Repubblica sulla base di un esposto dei familiari.
La notizia è stata diffusa solo ieri perchè i familiari temono che la paziente venga dimessa.
“Rassicuriamo la famiglia – ha fatto sapere il responsabile dell’unità operativa di Risveglio di Cefalù, Giuseppe Galardi – che proseguiremo il percorso riabilitativo della signora nel nostro ospedale. Solo quando le condizioni cliniche lo consentiranno verrà trasferita nel reparto di lungodegenza sempre del San Raffaele Giglio. La signora non sarà dimessa dalla lungodegenza sino a quando non sarà disegnato un percorso efficace al domicilio o da svolgere presso altre strutture”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.