Passata di pomodoro prodotta nell'orto sociale per la mensa scolastica

Martedì, 26 Novembre 2013 06:50 Scritto da  Pubblicato in Gangi
Vota questo articolo
(0 Voti)

La passata di pomodoro prodotta dai frutti raccolti nell’orto sociale “Giardino dello Spirito” di Gangi sarà servita nelle mense scolastiche del centro madonita. Conclusa la filiera del progetto dalla “Terra alla tavola” con la consegna, sabato scorso, dei barattoli di conserva che sarà servita ai bambini del comprensivo Gaspare Vazzano.

Un importante momento di educazione alimentare e di formazione di saperi e sapori del territorio, un progetto pilota che è stato realizzato, nei mesi scorsi, grazie alla collaborazione tra il Comune di Gangi e la curia vescovile di Cefalù che ha ceduto gratuitamente un pezzo di terra di proprietà del Santuario dello Spirito Santo. L’iniziativa ha riscosso un successo inaspettato, i lotti dell’orto sociale sono stati tutti assegnati. E tra questi due alla Onlus di Palermo la Narramondi che in convenzione con il Comune e l’istituto Comprensivo ha avviato un singolare progetto dal titolo: “Dalla terra alla tavola” con la piantumazione di circa 2 mila piantine di pomodori per la realizzazione della passata biologica da utilizzare nella mensa scolastica, un’iniziativa voluta dall’assessore all’agricoltura Giuseppe Pane.

Sabato mattina, all’importante momento era presente la giunta comunale, guidata dal sindaco Giuseppe Ferrarello, il presidente del consiglio comunale Francesco Migliazzo, il presidente della cooperativa Rinascita di Valledolmo Tommaso Alessi, il presidente dell’associazione Narramondi di Palermo e il presidente della Bcc Nicolò Blando. A fare gli onori di casa il preside del comprensivo Liborio Miserendino, presente anche la famiglia Lodico che ha collaborato gratuitamente all’iniziativa, la responsabile della mensa scolastica, dicenti e alcuni alunni del plesso scolastico Gaspare Vazzano che hanno raccolto i pomodori.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.