Imera Sviluppo 2010: Cascino ancora presidente

0
162

Imera Sviluppo 2010, il Consorzio che raccoglie i comuni di Aliminusa, Caccamo, Cerda, Montemaggiore Belsito, Sciara e Termini Imerese, rinnova il Consiglio di Amministrazione e Angelo Cascino ne viene riconfermato alla guida. Insieme a lui i consiglieri Giuseppina Laura Lorico Orifici e Giuseppe Chiappone, il vice sindaco di Cerda, Mario Dioguardi, il vice sindaco di Aliminusa, Filippo Dolce, il sindaco di Sciara, Salvatore Rini, ed il sindaco di Caccamo, Andrea Galbo.

Cascino è di Termini Imerese, il comune capofila , il cui sindaco, Salvatore Burrafato ha precisato nell’assemblea del 25 giugno che «la fiducia riposta dai Sindaci nei nuovi amministratori va ripagata con un impegno ancora più intenso, in special modo alla luce della nuova programmazione 2014/2020, ultimo treno per la Sicilia».

Cascino ha fatto un resoconto della passata gestione soffermandosi, come si legge nel comunicato, sui progetti presentati a valere sui sette asset del Piano Strategico di Area Vasta redatto nel 2009, sui fondi strutturali nell’ambito del PIST Madonie-Termini, sui fondi del PSR (con riferimento al centro agroalimentare di Campofelice di Roccella), sui bandi di imminente scadenza destinati ai Distretti Turistici, ricordando inoltre l’impegno a favore dei giovani, della valorizzazione dei prodotti tipici locali (il carciofo spinoso palermitano in particolare), il sostegno dell’innovazione come la banda larga ed i servizi avanzati per le Pubbliche Amministrazioni e quello del commercio locale, grazie al bando dei Centri Commerciali Naturali.

« Stiamo spendendo il nostro tempo e le nostre risorse per costruire il capitale sociale di cui questo territorio ha bisogno» ha dichiarato Cascino, che si è intanto impegnato a rinunciare all’indennità di carica per il 2013 destinando le risorse al fondo destinato alla progettazione. Contestualmente alla nomina del nuovo CdA, i sindaci hanno approvato il bilancio di previsione per il 2013.