Fiat: 500 operai in sit-in a Palermo. Ma Crocetta non li riceve

0
23

Stamattina gli ex operai Fiat  di Termini Imerese e dell’indotto hanno manifestato davanti Palazzo D’Orleans, sede della Presidenza della Regione Sicilia. In circa 500 secondo le stime dei sindacati hanno sfilato in corteo fino al parcheggio interno del Palazzo dei Normanni dove hanno chiesto, invano, di essere ricevuti.  Lo stabilimento automobilistico è chiuso dal primo gennaio 2012 e per gli operai la cassa integrazione scadrà il prossimo 31 dicembre. 
I sindacati Fim, Fiom e Uilm continuano a chiedere  un incontro urgente con il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta che si spera possa avvenire prima di mercoledì prossimo. La manifestazione unitaria di stamane era stata decisa durante un’animata assemblea dello scorso giovedì, tenutasi nell’aula consiliare del comune di Termini Imerese. Le tute blu pretendono certezze sul loro futuro occupazionale, lamentando il fatto di essere state “abbandonate” dalla politica  e denunciano le mancanze di un piano di riqualificazione del polo industriale termitano  che stenta  sempre di più a decollare. Nei giorni scorsi durante un incontro al ministero dello Sviluppo economico tra il sottosegretario Simona Vicari e il presidente della Regione Siciliana, Crocetta, erano emersi dei contatti con tre imprese attive nei settori dell’energia, dei biocarburanti e della trasformazione di motori, ma le parti sociali lamentano di non essere state informate sugli sviluppi della vertenza.