L'Associazione di Amicizia Italia-Cuba organizza un incontro su Gino Donè Paro

Venerdì, 17 Maggio 2013 22:54 Scritto da  Pubblicato in Isnello
Vota questo articolo
(0 Voti)
L'Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba è stata costituita nel 1961, contestualmente all'aggressione degli Stati Uniti a Playa Girón, per solidarizzare con la Rivoluzione cubana. Conta  80 Circoli di cui fanno parte circa 5.000 iscritti. L’Associazione che si dichiara  autonoma dal Governo e dai partiti politici ha come obiettivo quello di “promuovere l’amicizia tra il popolo italiano e quello cubano attraverso una sempre più profonda conoscenza reciproca”. Una delle cause per cui  questa si  si batte è la cessazione dell’ illegale blocco economico, culturale e finanziario che gli Stati Uniti impongono da oltre quaranta anni a Cuba.
L’embargo è stato condannato per quindici volte consecutive dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite; l’ultima votazione dell'8 novembre 2006 ha registrato 183 voti a favore di Cuba, 4 contro e 1 astenuto. E' stato duramente criticato  dal Parlamento Europeo, dai Vertici degli Stati Ibero-Americani, dal Parlamento Latino-Americano, dalla Conferenza dei Vescovi Cattolici Cubani e da centinaia di Istituzioni Internazionali. La solidarietà con Cuba è espressa dall'Associazione cercando di favorire la diffusione di informazioni sulla situazione cubana e sulle cause che hanno prodotto lo stato di difficoltà economica a Cuba. L’Associazione utilizza canali informatici e ha un proprio sito-web, organizza dibattiti e conferenze e partecipa a incontri promossi da altri, pubblica la rivista bimensile “El Moncada”, in considerazione del fatto che i tradizionali mezzi di comunicazione, offrono spesso un'informazione falsa, distorta, incompleta  o addirittura tacciono su argomenti riguardanti Cuba. Oltre a raccogliere medicinali, materiale didattico, apparecchiature e attrezzature di vario tipo, l’Associazione promuove "gemellaggi" tra i Circoli delle Regioni italiane e le Province cubane. Tra i  circoli attivi nel nostro comprensorio  annoveriamo  il  “Vilma Espín Guillois” di Petralia Sottana e il  “Camilo Cienfuegos” di Isnello, di cui Nicola Gervasi è uno dei promotori. Proprio quest’ultimo, in collaborazione col Coordinamento regionale e nazionale di "Italia-Cuba”, ha organizzato un’incontro nel pomeriggio (ore 17,00)  di sabato 25 maggio presso il centro sociale di Isnello; per l'occasione verrà proiettato un film-documentario che ripercorre le gesta di Gino Donè Paro, partigiano e unico europeo presente sulla “Granma”, la nave con cui Fidel ed Ernesto “Che” Guevara sbarcarono a Cuba per dare avvio alla Rivoluzione. La proiezione sarà poi seguita da un dibattito alla presenza di Roberto Rodriguez  (Responsabile per l'Europa e l'Italia per l' Associazione Italia- Cuba) e di Elio Gamez (Vice Presidente nazionale dell’Icap). “L'Icap di fatto è come il Ministero degli Esteri che coordina tutti i rapporti politici, di amicizia e solidarietà nel mondo con Cuba” ci spiega Gervasi. “Nel 2002 abbiamo sollecitato e ottenuto un gemellaggio fra il Municipio di Isnello e il comprensorio di Guamà-Santiago (il territorio che comprende tutta la Sierra Maestra). I gemellaggi fra Comuni da pochi anni non sono più in vigore a Cuba, si preferiscono gemellaggi tematici. Noi come Circoli (Palermo,Isnello, Petralia Sottana) abbiamo favorito il gemellaggio in via di costituzione fra il Parco delle Madonie e il Parco di Guamà. Ho invitato  per l’occasione Santo Inguaggiato che si farà carico di invitare gli altri Sindaci del Parco. L'incontro sarà lo spunto per rilanciare i rapporti fra Isnello e il municipio di Guamà e inoltre  presenterò un progetto di solidarietà in relazione ad un' azienda agricola della provincia di Santiago”. 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.