Martedì, 07 Maggio 2013 06:04

Termini ricorda Cosimo Cristina

Vota questo articolo
(1 Vota)
Cinquantatre anni dopo la sua morte Termini Imerese fa memoria del suo concittadino “suicidato” dalla mafia nel 1960 con un'iniziativa organizzata dall'IISS “Stenio”, dal nostro giornale e dal Forum delle Associazioni della cittadina imerese.

Con i ragazzi dell'Istituto superiore hanno ricordato la figura, la storia e il lavoro di Cosimo Cristina Luciano Mirone, giornalista e autore de “Gli Insabbiati. Storie di giornalisti uccisi dalla mafia e sepolti dall'indifferenza” che raccoglie le storie degli otto giornalisti uccisi dalla mafia in Sicilia, l'unico che approfondisce la vicenda di Cosimo, Alfonso Lo Cascio, direttore di Espero, la preside dell'Istituto Maria Angela Marramaldo, Agostino Moscato, presidente del Forum delle Associazioni, Paola Balsamo e Giusy Conti, insegnanti dell’IISS Stenio che in passato hanno curato progetti per ragazzi sulla figura di Cosimo Cristina, Alessio Collovà, presidente dell'associazione Antiracket di Termini Imerese, e la sorella del giornalista Francesca Cristina
Letto 3410 volte

Video

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.