La Fe.Ba.Si in Basilica con la sua orchestra giovanile. Diretta su Esperonews

0
127
L'Orchestra Giovanile della Fe.Ba.Si.

La Fe.Ba.Si., Federazione Bande Siciliane, di cui fa parte l’organizzatrice “Pierluigi da Palestrina”, l’associazione musicale collesanese con tanto di scuola musicale e di banda cittadina con alle spalle ben 150 anni di storia, fa tappa a Collesano con un concerto in Chiesa Madre, domenica 21 aprile alle 19,30, eseguito dalla sua orchestra giovanile, con diretta su esperonews.it e presentato da Carmen Spina, collaboratrice della testata.

Il concerto rientra nel circuito Midland, il percorso culturale e musicale nato dalla sinergia di diverse associazioni provenienti dalle varie province siciliane, già avviato lo scorso anno, con all’attivo appuntamenti di spessore che, in prospettiva, sono già diventati base ed inizio per rassegne, concorsi e studi che si snoderanno in più edizioni.

L’Orchestra Giovanile della Fe.Ba.Si. nasce nel 2006 in occasione del primo Campus Estivo Musicale, il corso di formazione orchestrale che si svolge ogni anno in una località situata alle pendici dell’Etna e rivolto ai ragazzi under 18 appartenenti alle bande federate. Nel maggio 2009, su richiesta del M.I.U.R., il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, l’Orchestra suona a Palermo in occasione dell’anniversario della morte di Falcone e Borsellino, davanti a Giorgio Napolitano, per continuare, inarrestabile, fino ad oggi, con le esibizioni in giro per l’Italia.

In programma l’esecuzione dei brani “Consuelo Ciscar” di Ferran, “Mariuzza” di Schembari, “Sinfonia nobilissima” di Jager, “…Diagram” di Wagnein, “Nuraxi” di Agnello, “76 trombones” di Wilson, “Persischer march” di Strauss e “Tico-Tico” di Abreu. I maestri che si alterneranno nella direzione sono Alfio Zito, attuale presidente della Fe.Ba.Si., già direttore presso alcune delle più importanti istituzioni musicali (Ente Lirico del “Teatro Massimo V. Bellini” di Catania; “Festival Internazionale Belliniano”; Istituto Musicale “V. Bellini” di Catania; Accademia Filarmonica “Bela Bartòk” di Budapest; e poi ancora nel resto d’Italia, in Spagna, Malta, Tunisia, Usa…) e Salvatore Tralongo, delegato provinciale Fe.Ba.Si. per la provincia di Siracusa, diplomato in clarinetto e composizione e primo allievo in Italia a conseguire con lode nel 2007 la laurea di 2° livello in “Strumentazione per Banda e Direzione d’Orchestra Fiati”. Compositore e arrangiatore, è autore del libro “La Vita e le Opere di Vincent Persichetti”.

Il contributo alla manifestazione è della cooperativa sociale “Raggi di Sole” di Collesano e della sezione locale dell’Avis; «l’unico che si sia riuscito ad avere» dicono gli organizzatori del direttivo della “Palestrina” con velato rammarico. «Le bande con 150 anni di storia – continuano – sono davvero poche in tutta Italia…». Unicità in fondo, che occorre salvaguardare e sostenere.