Le Organizzazioni Sindacali di Fillea Cgil, Filca Cisl, Feneal Uil, sono in stato di agitazione per il mancato rispetto degli accordi prefettizi sulla ricollocazione in cantiere di almeno il 50 % dei 157 lavoratori licenziati nel 2012 dall'azienda "Cefalù 20", contraente generale per la realizzazione del raddoppio ferroviario Fiumetorto-Ogliastrillo.

Pubblicato in Comprensorio