I lavori per l'interporto di Termini Imerese verranno eseguiti? Nel luglio dello scorso anno l'Ars ha bocciato la ricapitalizzazione della Società Interporti che avrebeb dovuto realizzare l'infrastruttura. Adesso l'interporto approda in Europa grazie ad una interrogazione del capo delegazione del M5S a Bruxelles e vice presidente del gruppo EFDD, Ignazio Corrao.

Pubblicato in Termini Imerese

“L’Unione europea dice sì al cofinanziamento dell’interporto di Termini Imerese e al prolungamento della ferrovia circumetnea”. A renderlo noto è l’europarlamentare del Ppe, Salvatore Iacolino, che afferma: “Dopo il via libera per l’anello ferroviario di Palermo, arriva dall’Europa un altro segnale di attenzione verso due infrastrutture strategiche per il trasporto di merci e persone. Oltre ai benefici per il sistema siciliano della logistica e dei trasporti, queste due opere avranno delle ricadute positive sul fronte dell’occupazione. Il che, in questo periodo di crisi, non è affatto poco”.

Pubblicato in Termini Imerese

Partono i lavori per realizzare la più grande infrastruttura della Sicilia occidentale, l’interporto di Termini Imerese. E’ stata aggiudicata la gara per la progettazione, realizzazione e per la gestione dell’opera per un importo di circa 75 milioni di euro.
L’opera è stata appaltata a un raggruppamento di imprese guidato da Tecnis spa e del quale fanno parte anche Cogip spa, Sintec spa e Notarimpresa spa. 
Secondo il progetto, 60 milioni circa sono destinati a coprire le spese relative ai lavori. Il resto dovrebbe comprendere i costi per gli espropri, le spese tecniche, gli imprevisti e le somme a disposizione.

Pubblicato in Termini Imerese