Ragazza uccisa a Caccamo: il fidanzato avrebbe confessato, una città sotto shock

Domenica, 24 Gennaio 2021 14:16 Scritto da  Pubblicato in Caccamo
Vota questo articolo
(2 Voti)
Dopo la notizia agghiacciante del ritrovamento del corpo quasi carbonizzato di Roberta Siragusa, diciassettenne trovata morta a Caccamo, il fidanzato diciannovenne Pietro Morreale avrebbe confessato.
Secondo quanto si apprende, la famiglia della ragazza già nella scorsa notte avrebbe segnalato la scomparsa di quest'ultima perché non era rientrata in casa da una riunione dove era presente anche il fidanzato il quale dopo aver ricevuto una chiamata da parte della famiglia della ragazza avrebbe detto di aver lasciato la giovane davanti casa. Questa mattina però la svolta, il giovane si è presentato presso la caserma dei carabinieri di Caccamo intorno alle 9 con il padre e un avvocato, dichiarando ai militari di essere stato lui, il giovane adesso è ascoltato dai carabinieri e dalla procura di Termini Imerese che sta conducendo anche le indagini. "Non ci sono parole per commentare quanto accaduto - questo è quanto scrive il sindaco di Caccamo, Nicasio Di Cola - che ha scosso e sconvolto le coscienze dell’intera cittadinanza. Conosco entrambe le famiglie e mai e poi mai avrei potuto immaginare questa immane tragedia che lascerà per sempre il segno nella nostra Comunità. Sono stato a casa della famiglia della giovane ragazza, ci siamo abbracciati con il cuore e con gli occhi. Non aggiungo altro. Sono distrutto. In un'ultima foto postata dalla ragazza su Facebook, il giovane diciannovenne aveva commentato con un "amore mio bedda", Roberta Siragusa è purtroppo la terza vittima di femminicidio in questo inizio del 2021.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.