Termini Imerese, il libro di Michele Iacono finalista del prestigioso premio “Inedito” di Torino

Mercoledì, 08 Aprile 2020 21:46 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(0 Voti)

Con il saggio “Quando l'uomo inciampò sui segni” il termitano Michele Iacono è finalista al premio InediTo – Colline di Torino, punto di riferimento in Italia tra quelli dedicati alle opere inedite.

Quest'anno il premio ha visto ben 700 opere presentate nelle diverse sezioni per la XIX edizione 2020. In concorso opere da tutta Italia e dall'estero (Inghilterra, Francia, Germania, Olanda, Spagna, Belgio, Croazia, Egitto e USA) a conferma dell'internazionalità del premio. Tra i giurati, la scrittrice Margherita Oggero, i filosofi Michela Marzano e Leonardo Caffo.
Michele Iacono è nato a Termini Imerese nel 1954. Ha conseguito la laurea in Pedagogia presso la Facoltà di Magistero di Palermo. Negli anni Novanta ha collaborato con la Fondazione Costa di Palermo in qualità di formatore nei corsi per assistenti sociali e nello stesso periodo, presso l’Ecap, ha insegnato Psicologia dell’età evolutiva e Tecniche di animazione. Dal 2009 è impegnato in una ricerca sulle dipendenze da internet.
Iacono ha al suo attivo tre romanzi: “Il bambino senza tempo”, “Checkpoint Charlie” e “L’imperfetta Bellezza”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.