A Castelbuono il camper del Dipartimento Salute Mentale-ASP Palermo

Giovedì, 08 Agosto 2019 01:00 Scritto da  Pubblicato in Castelbuono
Vota questo articolo
(0 Voti)

L'unità mobile di strada del Dipartimento Salute Mentale va in trasferta a Castelbuono.

L'unità mobile è il servizio che consente agli operatori dell'ASP di Palermo di portare la propria specifica professionalità insieme alla capacità di accoglienza nei luoghi della movida e anche in occasione di particolari eventi ad alto rischio di consumo di alcol e droghe, al fine di favorire la consapevolezza dei comportamenti a rischio, intercettare precocemente un disturbo da dipendenza o un disagio sociopsicologico.
Il servizio si rivolge alla popolazione che non è consapevole del bisogno oppure non sa esprimere una domanda. A Castelbuono il camper dell'ASP sarà presente due giorni: 9 e 10 agosto, in occasione della 23° edizione della manifestazione: Ypsigrock Festival. L'esperienza del camper da parte dell'ASP ha preso avvio a Palermo nel gennaio 2017, in Piazza Casa Professa con l'obiettivo di "raggiungere i giovani consumatori di droghe e alcol che, per diverse ragioni, non si rivolgono ai servizi sanitari", o con disagio sociopsicologico. A bordo del camper lavorano nei fine settimana: medici, infermieri, psicologi, pedagogisti, assistenti sociali ed educatori di strada.
Dopo Ballaró, l'unità mobile ha operato in altre piazze del capoluogo: alla Vucciria, in Piazza Magione, alla Cala, in Piazza Politeama, in Piazza Sant'Anna, in Piazza Verdi. L'iniziativa, che ha detto eccellenti risultati, fa parte del progetto "In&out", il camper riporta la scritta "Prenditi cura di te" in 15 lingue, è stato "decorato" dagli studenti dei Licei Artistici palermitani: Daminia Almeyda, Vincenzo Ragusa e Otama Kiyohara. L'unità mobile, allestita per effettuare screening e fornire consulenze sanitarie psicologiche e socio educative, vuole costituire (hanno spiegato in conferenza stampa a Palermo la dirigente del Dipartimento attività sanitarie e osservatorio epidemiologico-Maria Letizia Di Liberti-, le responsabili della promozione e della salute e della promozione degli screening-Daniele Segreto- e Gabriella Dardanoni e la Dr.ssa Annamaria Maggio del DSM dell'ASP) una concreta occasione per dire no alle dipendenze da droghe e alcol e fare prevenzione contro le malattie sessualmente trasmissibili, come l'epatite A, l'AIDS, la sifilide, l'HIV, passando a stili di vita più corretti.
Il camper sarà presente il 9 e 10 agosto dalle ore 17 in Piazza Margherita a Castelbuono e offrirà questi servizi: accoglienza, ascolto, consulenza sociale, psicologica e psichiatrica, orientamento ai servizi, accompagnamento all'ambulatorio a bassa soglia, counseling, screening ematico, e consulenza infettivologica, invio ai servizi per avvio veloce al trattamento, distribuzione siringhe e profilattici, test alcolimetrico, distribuzione di materiale informativo. 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.