Bossi, condanna per spese personali con i soldi del partito

Lunedì, 10 Luglio 2017 16:41 Scritto da  Pubblicato in Italia
Vota questo articolo
(0 Voti)
Hanno usato i soldi della Lega Nord per spese personali.
Così il tribunale di Milano ha condannato per appropriazione indebita a 2 anni e 3 mesi di reclusione Umberto Bossi, ex leader del Carroccio, un anno e sei mesi il figlio Renzo e 2 anni e 6 mesi l'ex tesoriere Francesco Belsito. Giunge così a conclusione l'inchieste ed il processo per le spese private della famiglia Bossi e del tesoriere della Lega, pagate però con i soldi del partito. Stando alle indagini, tra il 2009 e il 2011 l'ex tesoriere della Lega, Belsito, si sarebbe appropriato di circa mezzo milione di euro, mentre Bossi sr. avrebbe usato fondi del partito per oltre 208mila euro per spese private, come avrebbe pure fatto il figlio Renzo, "Il trota", a cui sono stati addebitati più di 145mila euro, sempre sottratti alle casse del Carroccio.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.