Chiesto soggiorno obbligato per il senatore D'Alì

Venerdì, 19 Maggio 2017 09:16 Scritto da  Pubblicato in Sicilia
Vota questo articolo
(0 Voti)
La direzione distrettuale antimafia di Palermo ha chiesto il soggiorno obbligato per il senatore di Forza Italia Tonino D'Alì.
Il provvedimento è stato notificato ieri, a chiusura della presentazione delle liste per le elezioni comunali di Trapani, nelle quali D'Alì è candidato alla carica di sindaco. Così adesso la sua campagna elettorale è a rischio. Il deputato forzista nello scorso settembre era stato assolto in appello dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa, ma la procura di Palermo ha scelto di usare comunque gli indizi a carico dell'imputato per sostenerne la pericolosità sociale, chiedendo così il suo soggiorno obbligato a Trapani.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.