La Polizia arresta alla stazione due rumeni: nel loro paese avevano commesso decine di furti

Mercoledì, 26 Aprile 2017 15:46 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il lungo ponte del 25 aprile ha visto l’afflusso di un elevato numero di turisti italiani e stranieri, molti dei quali, per i loro spostamenti nell’isola hanno privilegiato il mezzo ferroviario.

Ciò ha determinato una notevole presenza di utenti all’interno della Stazione Centrale di Palermo. La Polizia di Stato, in ragione della particolare sensibilità del luogo e dell’aumentato flusso di utenti dei treni, ha intensificato i servizi di controllo del territorio volti alla prevenzione ed alla repressione dei reati specifici dell’ambiente ferroviario e non. Proprio nel corso di uno di queste attività operative, gli Agenti della Polizia Ferroviaria hanno sottoposto a controllo due soggetti notati mentre, con fare alquanto sospetto, girovagavano ripetutamente all’interno della Stazione Centrale, senza la reale intenzione di intraprendere un viaggio o di usufruire degli svariati servizi disponibili nello scalo. Dagli accertamenti effettuati è emerso che i due, tali Nichifor Cosmin-Andrei e Nichifor Razvan-Basile, rispettivamente di 22 e 23 anni, avevano a loro carico un mandato di arresto europeo per furto aggravato emesso dalla Romania. In patria, infatti i due giovani sono stati giudicati colpevoli di ben 10 furti perpetrati ai danni di attività commerciali ed abitazioni private del loro paese. I due giovani sono stati, pertanto, tratti in arresto e trasferiti presso la Casa Circondariale “Pagliarelli” di Palermo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.