Ricettazione di gioielli rubati. Condannato un gioielliere di Polizzi

Venerdì, 07 Aprile 2017 07:17 Scritto da  Pubblicato in Polizzi Generosa
Vota questo articolo
(1 Vota)
Un gioielliere ha acquistato preziosi da un minore, senza però chiedersi da dove provenissero. Essendo rubati, è stato denunciato e processato per ricettazione.
Il fatto risale al 2012, quando viene denunciato ai carabinieri di Polizzi Generosa il furto di alcuni gioielli avvenuto a casa di un'anziana. I militari fanno le indagini e scoprono che l'autore è il nipote minorenne della vittima, che confessa di avere venduto la refurtiva ad un gioielliere del posto, tale Angelo Schimmenti, 63 anni, il quale non si sarebbe affatto preoccupato della provenienze dei preziosi, considerandolo comunque un affare. Da qui la denuncia a piede libero per ricettazione di roba rubata. Al successivo processo, svoltosi davanti al tribunale di Termini Imerese, l'uomo è stato riconosciuto colpevole e condannato alla pena di due mesi di reclusione e 200 euro di multa. Pena sospesa.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.