Detenzione di hashish a Cefalù. Arrestato in flagranza patteggia la pena

Sabato, 04 Giugno 2016 02:00 Scritto da  Pubblicato in Cefalù
Vota questo articolo
(0 Voti)
È stato arrestato dai carabinieri per detenzione di hashish.
E poi con questa accusa Mattia Giambelluca, 19 anni, di Cefalù, è finito sotto processo. Il fatto che ha portato alla sbarra il giovane è accaduto il 13 maggio, quando due carabinieri, in servizio in borghese alla stazione di Cefalù, hanno notato due giovani scesi da un treno che, alla vista dei militari, hanno assunto un atteggiamento sospetto. I due sono stati allora fermati e perquisiti e addosso di uno dei due, Mattia Giambelluca, è stata trovata dell'hashish nascosta parte dentro un pacchetto di sigarette, parte dentro lo zainetto. La perquisizione si è allora estesa anche all'abitazione di Giambelluca, dove i carabinieri hanno rivenuto nella sua stanza altra droga. I militari hanno così sequestrato l'hashish ed arrestato il giovane, che è stato poi processato per direttissima davanti al giudice monocratico di Termini Imerese, dove Giambelluca ha patteggiato la pena di un anno di reclusione e 2600 euro di multa. La droga è stata confiscata e sarà presto distrutta.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.