Si presenta al Centro sociale il libro di Francesco Randazzo “Tu non sai da dove vengo”

Sabato, 02 Aprile 2016 01:00 Scritto da  Pubblicato in Scillato
Vota questo articolo
(0 Voti)

Si presenta venerdì 8 aprile 2016 alle ore 17,30, presso la struttura comunale del Centro sociale di via Giolitti, 62 a Scillato, il libro “Tu non sai da dove vengo” di Francesco Randazzo,

scrittore e regista diplomato all'Accademia d'Arte drammatica Silvio D'Amico e allievo di Andrea Camilleri, che ha realizzato regie per teatri pubblici e privati. Come drammaturgo ha vinto prestigiosi premi e molti suoi lavori sono tradotti all'estero. Ha pubblicato testi teatrali poesie, racconti e un romanzo.Introduce l’incontro Giovanni Capizzi, segretario ANCR di Scillato. Converseranno con l'autore Giuseppe Silvestri, già docente della Università di Palermo e Presidente del Conservatorio Bellini di Palermo, Gabriele Bonafede, Direttore Maredolce.com, Sebastiana Eriu, attrice. Alle ore 21,00 è invece prevista la rappresentazione di “Picciridda stidda”, un monologo liberamente ispirato alla storia di Rosalia Lombardo, la bambina palermitana  morta nel 1920 e custodita nella cripta dei Cappuccini, mantenutasi intatta a seguito dello straordinario lavoro di imbalsamazione compiuto dal prof. Alfredo Salafia, tanto da farla apparire ancora oggi come una piccola addormentata. Nel monologo l'autore  e regista Francesco Randazzo immagina che l'anima della bambina intrappolata e prigioniera nel corpo dal processo chimico di imbalsamazione, cerchi di fuggire, interpellando chi la guarda ma che non può vederla, ripercorrendo la propria storia, cercando i genitori, tra cantilene infantili e grida disperate. Il monologo è interpretato da Sebastiana Eriu, originaria di Scillato, che con grande maestria prende per mano lo spettatore e lo conduce nella angosciosa  e innocente dimensione della piccola Rosalia.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.