Montemaggiore incontra i suoi emigrati nel senese

Giovedì, 20 Marzo 2014 14:15 Scritto da  Pubblicato in Montemaggiore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Per  iniziativa della Pro-Loco di Montemaggiore, d'intesa con il parroco di Sovicille (SI) e con il patrocinio del Comune di Montemaggiore Belsito, i tanti montemaggioresi che da qualche generazione si sono integrati con questa comunità e con i comuni di San Rocco a Pilli, Ponte a Tressa, Monteroni d'Arbia ed altri, anche quest'anno, domenica 23 marzo, rivivranno la festa di San Giuseppe, esaltando memoria, tradizioni, riti cristiani e folklore, ripetendo il rito delle tavolate dette “ i Virginieddi”.

La festa di San Giuseppe, intesta come una dimensione della vita associata, nella sua complessità, diviene uno strumento di comunicazione.
Il rito diventerà così memoria che esalta il passato e diventa preziosa eredità per le nostre radici.
Con questi sentimenti di promozione socio-culturale, il Sindaco Ing Domenico Porretto e una larga rappresentanza di Amministratori sarà presente a Sovicille per rivivere momenti di fratellanza e
devozione e condividere con gli emigrati e gli abitanti del luogo quelle tradizioni gastronomiche, ricche di sapori di un tempo, che rendono unica la ricorrenza come connubio di religiosità e folklore.
A conclusione della visita, la compagnia teatrale locale “Gruppo Teatrale Belsitano” rappresenterà la commedia “L'eredità dello zio canonico” lavoro dialettale in tre atti di Antonio Russo Giusti chesusciterà certamente tanto divertimento e lo stimolo a non dimenticare il nostro tanto amato dialetto.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.