ESPERO IN EDICOLA. Una estate da spending review

Venerdì, 16 Agosto 2013 11:54 Scritto da  Pubblicato in Comprensorio
Vota questo articolo
(0 Voti)

I Comuni tentano di rilanciare il turismo e le presenze di vacanzieri proponendo cartelloni estivi che mettono insieme musica, cultura, spettacolo e tradizione. Ma la crisi economica costringe gli amministratori locali a limitare costi ed eventi. E per molti la stagione estiva si è ridotta ormai al solo mese di agosto. Si fa affidamento molto di più alle “forze interne”, a associazioni e gruppi musicali dei propri paesi, limitando al minimo i grandi nomi. Ma diversi sindaci hanno rinunciato all’idea di predisporre un calendario. E non per scelta ma per assoluta mancanza di fondi

di Dario Barà

E' arrivata l’estate e come ogni estate i Comuni del comprensorio tentano di rilanciare il turismo e attrarre i vacanzieri proponendo i loro cartelloni estivi
che mettano insieme musica, cultura, spettacolo e tradizione. Ma la crisi economica che attanaglia l'Italia e i bilanci sempre più ristretti costringono i comuni a ridurre costi ed eventi. La parola d’ordine di quest’anno è spending review. In molti comuni la stagione estiva si è ridotta al solo mese di agosto e il calendario è
concentrato nei trentuno giorni del mese più caldo dell’anno. Anche questa è spending review. L’aspetto positivo potrebbe essere quello che si fa affidamento molto di più alle “forze interne”, ai giovani emergenti, a gruppi musicali e associazioni locali limitando al minimo i grandi nomi della musica e dello spettacolo.

Se valorizzati nel modo opportuno le associazioni non possono non possono che rappresentare una risorsa. Il concetto di destagionalizzazione dell'offerta
turistica inizia però a farsi strada e non è nuova per molti centri che puntano a raccogliere visitatori tutto l'anno, un esempio evidente il documento del comune di Cefalù dal titolo “Cefalù, una perla da cogliere tutto l'anno” che presenta gli eventi previsti per il 2013 nella cittadina normanna. Ma iniziamo questo viaggio su quello che propongono alcuni Comuni per questa stagione partendo proprio dall’alto, da un centro di montagna.

L'ARTICOLO INTEGRALE SU ESPERO IN EDICOLA

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.