Si è chiusa la XIV edizione del premio "Enzo La Grua"

Lunedì, 12 Agosto 2013 07:18 Scritto da  Pubblicato in Castelbuono
Vota questo articolo
(2 Voti)

Cala il sipario sulla XIV edizione del Premio “Enzo La Grua” legato al Concorso Nazionale di Fotografia Città di Castelbuono e indetto dall’Associazione Culturale Enzo La Grua.

Il premio consiste in un bassorilievo in bronzo realizzato dal maestro Gianluca Bonomo, raffigurante un animale dal sapore mitologico, elegante, dal collo lungo, con una criniera ed una coda quasi di fiamme che sintetizza a pieno la vita dell’uomo Enzo La Grua, il quale ha vissuto pienamente i suoi giorni, facendosi promotore di varie iniziative artistico-culturali.

 

Il premio viene attribuito, dalla commissione giudicatrice, alla fotografia più significativa sia dal punto di vista artistico che emotivo, scelta tra i giovani partecipanti, indipendentemente dalla sezione o tema.

Le fotografie, oltre 500, provenienti da tutta Italia, a colori o in bianco e nero, sono state ispirate ad un tema libero e a due temi obbligati: “L’Ora Blu” e “Castelbuono oggi”. Di quelle pervenute la commissione ne ha preselezionate solo 250 che hanno arricchito la mostra, aperta al pubblico dal 29 luglio al 4 agosto, allestita dall’arch. Massimiliano La Grua e dal dott. Vincenzo Cucco all’interno dell’ex Chiesa del SS. Crocifisso in Corso Umberto I.

Tantissimi i visitatori che, con molto interesse, hanno attenzionato le fotografie esposte, di grande pregio dal punto di vista tecnico e di grande curiosità per quanto in esse è stato catturato.

Il concorso, stabilmente inserito fra le manifestazioni estive di grande rilievo, è curato da Vincenzo Cucco con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura e dal Museo Civico del Comune di Castelbuono, dalla Provincia Regionale di Palermo, dalla Regione Siciliana, dal Parco delle Madonie, dalla banca Intesasanpaolo, dall’Associazione D.L.F. di Palermo, dal CTA Fauni Comunità Terapeutica Assistita, dalla imprenditoria privata castelbuonese, rappresentata da Fiasconaro, da Emilfoto e Punto Verde, e dal settore ricettivo (Agriturismo Bergi, Ypsigro Palace Hotel, Agriturismo Masseria Rocca di Gonato e dal Ristorante tipico Romitaggio).

La premiazione delle fotografie si è svolta, nella splendida cornice del chiostro di San Francesco, alla presenza di un folto e caloroso pubblico, della Commissione composta dal presidente Vincenzo Cucco, Piero Longo (critico artistico), Adriana Falsone (giornalista de “La Repubblica”), Melo Minnella (fotografo), Dario D’India (fotografo), Giuseppe Sinatra (docente di fotografia), Igor Petyx (fotoreporter), Antonio Tumminello (Sindaco di Castelbuono), Fabio Fileccia (direttore di Intesasanpaolo), Michele Magistro (presidente dell’Associazione D.L.F. di Palermo), il Presidente del CTA Fauni, Loredana De Pace (fotogiornalista FotoCult), Antoniella Marinaro (assessore alla Cultura del Comune di Cefalù) e altri ospiti del mondo politico-culturale.

Per il tema libero/colore si è classificata prima Valeria Di Martino (Palermo) con “E’ permesso” (foto) , secondo classificato “Il giro del palo” di Umberto Coa (Palermo), e terzo Stefano Malfetti (Firenze) con “Tromba d’aria”.

Per il tema libero/bianco-nero invece si è classificato primo “Solitario” di Gigi Garofalo (Lecce), seguito da “Regina del mare” di Daniele Franceschini (Grosseto) e da “Globalizzazione” di Michele Di Donato (Castelbuono-PA).

Per il tema “L’ora blu”/colore si è aggiudicato il primo posto “Uomo contemporaneo” di Rosario M. Raimondo (Castelbuono-PA), seguito da “Passaggio” di Fabio Marigliano (Lecce) e “Un sorriso su Palermo” di Daniele Li Volsi (Palermo).

Per il tema “Castelbuono oggi” infine è stato dato il primo posto a “Ieri…Oggi…Domani…” di Chiara Leta (Castelbuono - PA), il secondo a “Una scala senza porta” di Gandolfo Caruso (Castelbuono-PA), e il terzo a “Ypsi & Love” di Michele Puccia (Castelbuono-PA).

Menzioni di merito sono state attribuite ai fotoamatori: Vincenzo Fiasconaro (Castelbuono-PA), Carlo Riva (Bergamo), Mauro Vincenzi (Modena). La giuria ha inoltre segnalato: Andrea Barone (Palermo), Antonino Pillitteri (Palermo) e Francesco Terranova (Bagheria-PA).

Il Premio giovani “ Enzo La Grua” è andato all’opera “ Edvige ” di Vera Di Pasquale (Castelbuono-PA).

Il Riconoscimento al più giovane partecipante è andato a Andrea D’Antoni di Cefalù, mentre la fotografia più votata dal pubblico che ha visitato la mostra è risultata “La dimensione altra” di Francesca Cicala.

La cerimonia di premiazione è stata arricchita, con grande successo, dalla piece teatrale “Scrusciu” , tra giullari, paladini e cantastorie. Gli attori Clelia Cucco, Giuseppe Montaperto e Stefania Sperandeo hanno proposto un interessante lavoro teatrale che si è avvalso della preziosa collaborazione del gruppo folk “Lorimest” che con serenate, canti d’amore e di lavoro ed altro, hanno entusiasmato il pubblico.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.