Nuovo regolamento per concessione centro vendita prodotti agricoli e zootecnici

Mercoledì, 17 Luglio 2013 05:46 Scritto da  Pubblicato in Gangi
Vota questo articolo
(0 Voti)
Nuove modifiche al regolamento per la concessione del centro vendita prodotti agricoli e zootecnici del Comune di Gangi.
Dopo le due aste pubbliche, per la sua concessione in uso, andate deserte, l’amministrazione di palazzo Bongiorno è corsa ai ripari ed ha chiesto al consiglio comunale di apportare delle sostanziali modifiche.
“Un’amministrazione comunale che si prefigge di promuovere una mentalità imprenditoriale, particolarmente tra i giovani, le donne, le aziende e in particolare le piccole e medie imprese – ha dichiarato il sindaco Giuseppe Ferrarello - doveva intervenire per favorire l’imprenditoria locale ed ha voluto porre in essere misure che agiscano da stimolo all’incremento della commercializzazione dei prodotti locali”.
Le modifiche riguardano in particolare la “Durata e condizione del contratto” con l’abbattimento del canone da corrispondere al Comune pari al 100 per cento per i primi cinque anni e del 90 per cento per gli ulteriori quattro anni e l’adeguamento del canone secondo gli incrementi degli indici ISTAT dal sesto anno, mentre in caso di proroga del contratto per gli ulteriori 9 anni non si effettuerà nessun abbattimento del canone e lo stesso sarà adeguato con gli incrementi ISTAT. “La modifica del regolamento - dichiara il presidente del consiglio comunale Francesco Migliazzo - è stata votata a unanimità dal consiglio comunale che però ha chiesto all'amministrazione Ferrarello di inserire nel bando pubblico, per la concessione del centro vendita prodotti agricoli e zootecnici, una clausola che preveda una polizza assicurativa contro eventi dannosi derivanti da incendio, scoppio e fulmini, inoltre di riconoscere priorità per l’assegnazione per quei giovani, residenti nel Comune e per quei progetti che prevedano nuovi posti di lavoro”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.