Il movimento politico “Vivere Termini”: è l’ennesima dimostrazione che grazie a lui questa città non conta più nulla .

Una delibera Cipe di 3 anni fa, ripescata dal governo nazionale, in sede di varo del Decreto Sviluppo bis, prevede un finanziamento per istituire finalmente le Zone Franche Urbane da parte del Ministero dello Sviluppo Economico. L’obiettivo è quello di incentivare le imprese a investire in 12 zone franche individuate in Calabria, Campania e Sicilia per favorirne la riqualificazione e rinascita sociale ed economica. Nella graduatoria stilata a suo tempo dalla Regione siciliana subito, dopo Librino, Gela ed Erice c’era Termini Imerese.

Pubblicato in Termini Imerese