Agenti della Polizia di Stato, appartenenti alla sezione “Investigativa” del Commissariato “Oreto-stazione” hanno arrestato Mario Marretta , 69enne pregiudicato palermitano.

Marretta, latitante dal 7 ottobre 2013, è pregiudicato per rapina, ricettazione, armi, detenzione e spaccio continuato di stupefacenti con sentenze passate in giudicato.

Nel 2006 è stato tratto in arresto a Marsala nell'ambito della operazione denominata "UNLUCKY WOLF" che ha sgominato, tra gli altri arresti, anche una organizzazione composta da soggetti italiani e stranieri e dedita alla importazione di ingenti quantitativi di cocaina dal Sud America per lo smercio sulle piazze di Roma e Palermo.

Pubblicato in Area metropolitana
Lunedì, 03 Marzo 2014 14:46

Rapinatori gentiluomini

Anche i rapinatori hanno un cuore. Alla richiesta della vittima di non lasciarla completamente senza soldi in tasca, hanno restituito 20 euro fuggendo a piedi subito dopo. E' successo ieri sera intorno alle 19 nei pressi di via Cuba. Un giovane di 20 anni è stato avvicinato da due individui che lo hanno bloccato intimandogli di dare tutto ciò che possedeva. Il giovane allora consegnava loro un cellulare e la somma di 70 €.

Pubblicato in Area metropolitana

Nelle prime ore di oggi, a Palermo, i carabinieri di Bagheria hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa, per i reati di rapina aggravata e sequestro di persona in concorso, dal G.I.P. presso il Tribunale di Termini Imerese nei confronti dei palermitani Francesco Paolo Coppolino 36enne e Roberto Rugnetta, 44 anni.

L’ordinanza dopo le lunghe indagini iniziate a seguito del colpo perpetrato il 28 ottobre 2013 ai danni del deposito della ditta “Gesco – Gruppo Amadori”, in via Pietro Nenni a Casteldaccia. In quella circostanza tre malviventi, armati di pistola, avevano fatto irruzione all’interno degli uffici dello stabilimento, e dopo aver immobilizzato con del nastro adesivo il personale presente, avevano sottratto dalla cassaforte circa 50.000 euro, equamente divisi tra contanti ed assegni.

Pubblicato in Area metropolitana
Lunedì, 03 Marzo 2014 08:40

Tenta rapina. Arrestato dalla polizia

Gli Agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno arrestato il palermitano S.F. 36enne per tentata rapina.

Intorno alle ore 04:30 di ieri, transitando per via Lincoln, gli Agenti venivano attirati da una persona a bordo della propria autovettura che, in modo concitato, indicava un uomo appiedato quale autore di una tentata rapina in suo danno, avvenuta pochi minuti prima.

Il malvivente, intuito quanto stesse accadendo, si è dato a una fuga precipitosa, abbandonando a terra un oggetto metallico, ma i poliziotti riuscivano a raggiungerlo ed a bloccarlo.

Pubblicato in Area metropolitana

Stamani il Nucleo Investigativo dei Carabinieri e la Squadra Mobile di Palermo Sezione V, hanno tratto in arresto Dionisio Mineo, 23enne palermitano, volto noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti specifici, accusato di rapina aggravata in concorso in danno di un istituto di credito della provincia.

I fatti risalgono al 13 febbraio dello scorso anno quando, alle 15 circa, tre soggetti, uno dei quali travisato, accedevano all’interno dell’agenzia del Banco di Sicilia di Altavilla Milicia, con il chiaro intento di perpetrare una rapina.

Due dei malfattori scavalcavano il bancone, spingendo da parte un cliente intento ad effettuare un’operazione e spostando con violenza l’impiegato dell’unica cassa, frugando nei cassetti aperti ed intimandogli di aprire quelli chiusi a chiave.

Il terzo rapinatore rimaneva all’interno del salone di cassa, con il compito di gestire eventuali reazioni dei clienti, fra i quali una giovane coppia con una bambina di quattro anni, tranquillizzandoli sul fatto che, se non avessero opposto resistenza, non gli sarebbe stato fatto del male.

Pubblicato in Area metropolitana

Agenti della Polizia di Stato, appartenenti al Commissariato P.S. Oreto-stazione”, sabato sera, hanno tratto in arresto Danilo Calì , 26enne di Campofelice di Fitalia ed i fratelli Gioacchino e Vincenzo Mauro Trippodo, entrambi palermitani rispettivamente di 25 e 23 anni.

I tre sono accusati dei reati di rapine aggravate e continuate, detenzione e porto di armi comuni da sparo e da taglio, ricettazione di autovettura e lesioni personali.

Pubblicato in Area metropolitana

Rapina ieri sera nella centralissima via Vittorio Emanuele ai danni della Farmacia Morreale. Erano le 18,45 quando un uomo, armato di un temperino e con il viso coperto da un passamontagna, è penetrato all’interno del locale dove in quel momento erano presenti sette persone e ha minacciato i titolari facendosi consegnare il denaro della cassa.

Pubblicato in Termini Imerese
Venerdì, 22 Novembre 2013 19:57

250.000 euro il vero obiettivo dell'omicida

250.000 euro il vero obiettivo dei due ladri che ieri nel corso della rapina presso la farmacia Jacona di Blufi hanno ucciso la titolare accoltellandola alla gola. Sarebbe questa la prima conclusione a cui sono giunti gli inquirenti.

I Carabinieri di Petralia Sottana infatti hanno trovato la grossa cifra contenuta in due scatole di scarpe nascoste sopra l'armadio nella stanza da letto della vittima, l'ottantenne Giuseppina Jacona, la cui abitazione era in comunicazione con la farmacia.

Pubblicato in Blufi
Venerdì, 22 Novembre 2013 13:26

Uccisa per 3.700 euro

I Carabinieri della Compagnia di Petralia Sottana hanno arrestato gli autori della rapina di ieri pomeriggio ai danni della farmacia “Jacona” in corso Italia 117 a Blufi, durante la quale è stata uccisa la titolare.
Come vi abbiamo raccontato ieri subito dopo l'omicidio, Angelo Porcello 50 enne pregiudicato di Petralia Soprana e residente a Blufi e Gandolfo Giampapa, 18enne anch'esso nato a Petralia Soprana ma residente a Polizzi Generosa, intorno alle 18.00 sarebbero entrati nella farmacia per commettere la rapina ma al rifiuto della donna, la dottoressa Giuseppina Jacona, Porcello l'avrebbe colpita con un coltello da cucina con una lama di 20 cm, trovato sul luogo delitto.

Pubblicato in Blufi
Giovedì, 21 Novembre 2013 20:30

Farmacista uccisa da due banditi

Giuseppina Iacona, una farmacista ottantenne è stata sgozzata da due uomini durante un tentativo di rapina a Blufi, in corso Italia. La donna avrebbe reagito alla rapina e i due malviventi l'hanno accoltellata a morte.

I carabiniere hanno già fermato gli autori dell'omicidio. In manette Angelo Porcello di 50 anni e il diciottenne Gandolfo Giampapa, entrambi di Blufi. Porcello era agli arresti domiciliari ed ha tentato di tornare a casa, a pochi metri dallo stesso esercizio commerciale.
Alcuni passanti hanno assistito alla rapina e hanno fermato una pattuglia di carabinieri di Petralia Soprana in servizio nei pressi della farmacia che è subito intervenuta.

Pubblicato in Blufi
Pagina 7 di 8