Un premio in buoni libro.
Pubblicato in Esteri
Venerdì, 13 Ottobre 2017 08:18

In Italia si leggono sempre meno libri

Meno libri, meno lettori, ma più incassi per le case editrici.
Pubblicato in Italia
Si terrà domani pomeriggio, dalle 17.00, alla chiesa di santa Maria della Misericordia in via Mazzini a Termini Imerese, "Leggiamo insieme. Leggere per... rimanere giovani".
Pubblicato in Termini Imerese

Le storie locali scritte nell’Ottocento sino ai primi decenni del Novecento,  che si occupavano delle   storie di un piccolo paese  o villaggio,  venivano tacciate di campanilismo poiché enfatizzavano  secondo i critici,  le piccole vicende locali spesso sganciate dal contesto generale in cui tali vicende avvenivano.

Pubblicato in Area metropolitana

Incontro a Sferro, borgata del comune di Paternò, in provincia di Catania, per l’istituzione della Biblioteca “Salvatore Quasimodo”. Presenti l’Assessore Agostino Borzì, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale di Paternò, Pippo Virgillito e Giuseppe Barbagiovanni, componenti il Consiglio Regionale di SiciliAntica, nonchè Mimmo Chisari, Presidente di SiciliAntica sede di Paternò, ed Enzo Mondello e Giuseppe Turrisi per la comunità locale del borgo di Sferro. L’Assessore Borzì ha accolto i convenuti all’interno dei locali, restaurati, destinati alla Biblioteca. Ospite dell’incontro Alfonso Lo Cascio, della Presidenza Regionale di SiciliAntica.

Pubblicato in Termini Imerese

Parte con una grande sfida l'attività della sede di SiciliAntica, organizzando con il comune di Campofelice di Roccella una stagione di eventi all'insegna di musica, cultura, libri, arte, teatro, memoria, tradizione al Castello di Roccella.

Pubblicato in Campofelice

Mercoledì 23 aprile 2014 i cittadini di Termini Imerese troveranno, anche quest’anno, in 100 panchine della città un libro, che potranno leggere e lasciarlo sul posto, affinchè qualcun altro possa sfogliarlo, o portarselo a casa. E’ l’iniziativa di SiciliAntica, in collaborazione con i Gre, in occasione della Giornata Mondiale del Libro. L’idea nasce per ricordare la Giornata indetta dall’Unesco che si celebra nel mondo il 23 aprile di ogni anno, data prescelta in omaggio a tre fra i più grandi autori di tutti i tempi, la cui vita si spense proprio in quel giorno del 1616: William Shakespeare, Miguel de Cervantes e l’Inca Garcilaso de la Vega.

Pubblicato in Termini Imerese